Delizie autunnali: mele e pere, con tantissimi benefici e davvero tolgono il medico di torno?

In cucina, sia le mele che le pere sono sicuramente protagoniste per tutto l’intero menù (ad es: risotto con grappa e mele, mele ripiene al porto, crespelle con le pere, torta di gorgonzola e pere). Ma occorre scegliere le qualità giuste.

Delizie autunnali: mele e pere, con tantissimi benefici

Per poter preparare una gustosa ed invitante torta di mele sono necessarie le varietà a polpa dolce e non croccante come le Renette, se preferite una punta acidula, o la Golden Delicius se il vostro gusto gradisce maggiormente una nota aromatica.

Per le macedonie ed i sorbetti sono da preferire quelle più succose, come le Pink Lady, le Fuji o le Royal gala.
Per quanto concerne le ricette salate, sono più adatte le Stark Delicius oppure, per un gusto più acidulo, le Granny Smith.

Le pere più consigliabili per la cottura sono le Williams e le Abate, tutt’e due ben consistenti e non farinose ed ideali sia per i piatti salati che per torte e dolci.


Ottime anche le Kaiser, una varietà autunnale con polpa succosa e croccante.

>>>Muesli e Granola, per una colazione perfetta: differenze e preparazione

Eravate a conoscenza che mele e pere tolgono davvero il medico di torno?

Le mele mantengono sotto controllo la glicemia, abbassano il colesterolo “cattivo” (VLDL), favoriscono la digestione e vengono considerate antistaminici naturali.

Le pere a loro volta, grazie ad un alto contenuto di fruttosio(lo zucchero naturale più dolcificante), possono essere molto dolci ma con basso contenuto calorico; in più costituiscono una vera miniera di potassio.