Vulcano Semeru inarrestabile, nuove bocche e fiumi di lava: si contano 13 vittime

A Giava è un vero disastro, il vulcano Semeru è in continua eruzione e ha provocato nelle ultime ore 13 morti. Delle nuove bocche e fiumi di lava stanno davvero diffondendo terrore e preoccupazione sull’isola indonesiana. La notizia l’ha resa nota l’agenzia nazionale per la gestione delle catastrofi; nelle ultime ore sono state estratte vive 10 persone, ma si continua a scavare senza interruzione.

Eruzione del vulcano a Giava in Indonesia: 13 morti

Il bilancio dell’eruzione del vulcano avvenuto ieri a Giava è a dir poco terrificante; 13 sono i morti, 57 i feriti e 10 persone estratte vive, ma si continua a scavare. Delle 57 persone soccorse, 41 risultano ustionate e alcuni feriti in modo grave. Il villaggio di Lumajang è stato ricoperto di lava fredda e di tanta cenere. Per altri abitanti di altri villaggi, si è preferito fargli passare la notte in rifugi e moschee.

Ricordiamo che Semereru non è nuova a questi fenomeni, l’ultimo nel dicembre 2020. L’Indonesia in particolare si trova in una cintura di fuoco del Pacifico, dove c’è una grossa attività sismica. Sono ben 130 i vulcani attivi su questo territorio; fenomeno disastroso nel 2018, dove queste attività generarono uno tsunami che causò più di 400 morti.