Calamari con patate: un piatto genuino da leccarsi i baffi, ricetta semplice

Anelli di calamari con patate genuino piatto da leccarsi i baffi. Il calamaro è un mollusco molto usato in cucina, per la sua forma a sacca allungata e le sue carni sode e saporite. Proprio per la forma di sacca spesso è imbottito con alimenti svariati, che vanno dalle varie verdure alla pasta o riso. Spesso viene tagliato ad anelli e fritto, ma delizioso anche arrostito. Usato molto anche per fare saporiti sughi con cui condiremo la pasta. 

Calamari con patate

Le patate si abbinano bene come contorno ai piatti di carne oppure con la pasta, ma il loro sapore le rende perfette anche con i piatti di pesce. Questa ricetta è semplice e veloce e permette di sporcare un solo tegame e usare pochi, freschi e genuini prodotti. Un secondo piatto molto cucinato nel sud Italia. Anche la scelta del pomodoro da usare è importante, perfetti sono i datterini che se non abbiamo freschi possiamo usare quelli in scatola. Un secondo piatto semplice e accattivante che piacerà anche ai più piccini. 

>>>Calamari farciti con spinaci: secondo di pesce raffinato e gustoso

Ingredienti

  • 1 kg di calamari
  • 700 gr di patate
  • 500 gr di pomodori datterini 
  • Aglio olio prezzemolo
  • Mezzo bicchiere di vino bianco

Preparazione

Per preparare i calamari con le patate dobbiamo occuparci per prima cosa dei calamari. Puliamoli e laviamoli, poi li tagliamo ad anelli. Puliamo e laviamo anche le patate e tagliamole a pezzi. In una padella mettiamo olio e aglio, facciamolo rosolare leggermente e uniamo i calamari, facciamoli dorare e aggiungiamo il vino bianco che faremo evaporare a fiamma alta. Togliamo l’aglio e aggiungiamo i datterini tagliati e le patate, mettiamo un poco di acqua se serve e aggiustiamo di sale. Cuociamo coperto per 15 minuti, poi mettiamo il prezzemolo tritato e serviamo.