Brescia, tragedia familiare: parte un colpo accidentale dal fucile e il padre uccide la propria figlia

È una vera tragedia familiare quella che è successa a San Felice di Benaco in provincia di Brescia. Sembrerebbe che in modo del tutto accidentale, sia partito un colpo dal fucile legalmente detenuto e abbia colpito una giovane 15enne uccidendola; il colpevole di tutto questo sarebbe stato lo stesso genitore della giovane.

Giovane 15enne muore per un colpo accidentale partito dal fucile del padre

La tragedia si è consumata nel tardi pomeriggio di sabato in provincia di Brescia. Una ragazzina di 15 anni sarebbe morta dopo essere stata raggiunta da un colpo di fucile partito accidentalmente mentre lo stesso padre impugnava l’arma.

Stando ad una prima ricostruzione fatta dalle Forze dell’Ordine, l’uomo 57 anni, aveva il fucile in mano e lo stava mostrando alla moglie e ai figli. Nel passato dell’uomo anche un posto come assessore comunale. In modo del tutto accidentale, ad un certo punto sarebbe partito un colpo che avrebbe raggiunto la figlia maggiore al petto.

Chiamati subito i Soccorsi, non si è potuto fare altro che riscontrare la morte sul colpo della giovane. Sembra alquanto chiaro dalle prime indagini e anche dalle testimonianze, che si tratti di un tragico incidente. Al momento, da parte del pm di turno, è stato disposto il sequestro dell’arma, risultata poi regolarmente detenuta. L’uomo è un cacciatore e di conseguenza proprietario di più fucili.

Come è da prassi l’uomo è accusato per omicidio colposo; al momento, come è normale che sia, il 57enne è sotto choc, come lo è tutta la famiglia che ha assistito alla tragica scena.