Carbonato di sodio, non averlo in casa è un errore: è la soluzione a tanti problemi

Il carbonato di sodio è l’arma segreta che può risolvere numerosi inconvenienti domestici. Scopriamo i mille usi del prodotto.

Nei supermercati il carbonato di sodio è venduto come prodotto per il bucato. Poche persone sanno che, invece, ha almeno altri 11 usi da conoscere.

carbonato di sodio
Canva

Il carbonato di sodio è un sale di sodio dell’acido carbonico contenente atomi di sodio, carbonio e ossigeno. Attenzione a non confonderlo con il bicarbonato di sodio, un sale di sodio con atomi di sodio, carbone, ossigeno e un atomo di idrogeno. Sugli scaffali dei supermercati il carbonato di sodio è venduto come prodotto da utilizzare con il bucato ma in realtà ci sono almeno altri 11 usi da conoscere per la pulizia domestica. Scopriamoli insieme.

Il carbonato di sodio come smacchiatore

Iniziamo dal più classico degli utilizzi, il carbonato come smacchiatore del bucato. Basterà immergere i panni o la tovaglia da smacchiare in una soluzione di acqua tiepida e carbonato. In questo modo si potranno rimuovere le macchie di inchiostro, sangue, grasso, caffè, ossia le macchie più difficili da togliere.

Per un secchio di acqua tiepida serviranno circa 100 grammi di prodotto. I panni in immersione dovranno rimanere per circa una/due ore per poi essere lavati come al solito.

Pulizia del forno, dei fornelli e del piano cottura

Come rimuove le macchie sui vestiti, il sale di sodio riesce a sgrassare efficacemente il forno, i fornelli e il piano di cottura. Tre litri di acqua per 100 grammi di prodotto garantiranno una pulizia ottimale di tutta la cucina. Si potrà fare agire la soluzione per circa trenta minuti prima di rimuovere il tutto con una spugna che tolga lo sporco dalle superfici.

Carbonato in lavatrice, che vantaggio!

Aggiungere il sale di sodio ai lavaggi in lavatrice significa rimuovere il calcare che potrebbe depositarsi anche sul bucato. Riesce, infatti, a eliminare gli ioni del calcio e del magnesio presenti nell’acqua impedendogli di unirsi con il detersivo.

Pulizia di pentole e taglieri, doppio utilizzo del carbonato di sodio

Il prodotto può essere utilizzato con un duplice scopo. Il primo è intervenire su una comune problematica, i residui incrostati delle pentole e padelle. Basterà versare un paio di cucchiaini di carbonato di sodio insieme a qualche goccia di detersivo per piatti, aggiungere acqua calda e lasciare il tutto ad agire per circa 20/30 minuti e le stoviglie ritorneranno come nuove.

Il secondo utilizzo riguarda, invece la pulizia dei taglieri. Strofinando con una spugna si elimineranno sporco e si disinfetteranno le superfici. Il risciacquo con abbondante acqua cancellerà, poi, ogni residuo.

E in bagno?

Tanti gli usi del sale di sodio in bagno. Iniziamo con la pulizia della rubinetteria dal calcare e della doccia. Proseguiamo con quella del water (funge anche da disinfettante) e della tenda della vasca da bagno. Il prodotto è in grado, infatti, di eliminare muffe e residui di sapone.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Può essere utilizzato, poi, per pulire tappeti e tappezzeria nonché per pulire i cestini della spazzatura eliminando, così, anche i cattivi odori. Infine, suggeriamo di creare una soluzione di acqua e carbonato di sodio anche per pulire gli oggetti in argento. Basterà una posa di 15 minuti per farli risplendere e tornare al colore originario. Un panno in microfibra sarà perfetto per togliere i residui.