Forno molto sporco come pulirlo senza usare detersivi chimici, l’ingrediente segreto non è il Bicarbonato

Forno molto sporco come pulirlo senza usare detersivi chimici? Le alternative ci sono, e non tutte prevedono l’uso del Bicarbonato.

Il forno elettrico o il microonde sono due elettrodomestici indispensabili in cucina. Per loro natura, ovviamente, tendono a sporcarsi con unto e incrostazioni. Ma ci sono tanti modi per pulirli e farli tornare come nuovi.

Forno molto sporco come pulirlo
Adobe Stock

La pulizia della casa, si sa, è abitudine imprescindibile per vivere nel comfort, nell’igiene e nel benessere. Pur con tutta la buona volontà, però, può capitare di non sapere come fare. Certo, in commercio esistono numerosi detergenti efficaci contro lo sporco anche difficile. Come sappiamo, però, si tratta di sostanze chimiche, che alla lunga non fanno bene né alla salute né all’Ambiente.

Stiamo vivendo in un’epoca in cui possiamo teoricamente accedere a qualsiasi tipo di bene o servizio. Al tempo stesso, forse stiamo comprendendo che per vivere bene non abbiamo necessità di tutto questo. Anche senza scendere troppo nel “filosofico”, dobbiamo ammettere che facendo qualche “passettino indietro” in termini di consumismo non abbiamo altro che da guadagnarci. E non soltanto in termini di denaro.

Ecco che dunque possiamo trovare soluzione ai problemi quotidiani più comuni anche senza attingere a chissà quali prodotti. Anzi, possiamo (o forse dovremmo?) attivare nuovamente la creatività e ricordare la saggezza di chi prima di noi non aveva tutto ma viveva bene lo stesso.

Si può essere d’accordo o meno, giustamente, con queste affermazioni. Allora il suggerimento che segue potrà essere d’aiuto a chi cerca alternative ecologiche alla risoluzione delle più comuni esigenze quotidiane. Come quella della pulizia del forno.

Forno molto sporco come pulirlo senza usare detersivi chimici

Esistono alcuni “ingredienti”, ecologici ed economici, che possono risolvere una miriade di esigenze in casa. Si tratta di almeno tre sostanze: Bicarbonato, Aceto e Limone. Con pochi centesimi di “investimento” possiamo usare questi elementi per disinfettare, pulire, profumare tanti tipi di superficie e di elettrodomestici. Come ad esempio la lavatrice o la macchina per fare il caffè espresso.

E proprio come per i dispositivi di cui sopra, indispensabili e che vanno mantenuti puliti ed efficienti, anche il forno può beneficiare di detergenti naturali. E, ricordiamo, economici e che non contribuiscono ad aumentare l’inquinamento da plastica. Già arrivato a livelli insostenibili per la vita umana, vegetale e animale.

Per pulire il forno elettrico dobbiamo procurarci una teglia di alluminio, o in vetro temperato adatto alle alte temperature. Basterà riempirla di acqua, succo di limone e due limoni tagliati a metà. Dobbiamo poi accendere il forno alla massima potenza e tenerlo in funzione per qualche minuto.

Il Limone sprigionerà non solo un profumo inebriante ma andrà anche a sciogliere il grasso accumulato nel vetro e nelle pareti del forno. Per terminare la pulizia sarà sufficiente pulire con un panno umido, imbevuto di acqua e limone. Idem per il forno a microonde. La differenza sta nella scelta del contenitore, che deve essere ovviamente adatto a questo elettrodomestico.

Se non dovessimo ottenere risultati abbastanza soddisfacenti con il “metodo del limone”, vale la pena provare con un pulitore a vapore. È ecologico al 100% e grazie alle alte temperature raggiunte dall’acqua potremo sciogliere grasso e unto molto facilmente. L’acqua col limone potrà essere usata come pulizia finale, per profumare il forno.

Impostazioni privacy