Apple: marcia indietro sulla produzione iPhone, la motivazione è sconvolgente

Apple è una nota azienda informatica famosa anche per gli smartphone iPhone considerato, insieme ad Amazon e Google, una Big Tech.

Ogni nuova uscita di un prodotto Apple (iPhone, iPad o Apple Watch) produce entusiasmo e “frenesia” da parte degli utenti.

apple
Canva

Secondo Bloomberg, però recentemente la società fatica a ottenere i risultati desiderati; soprattutto dopo il flop degli ultimi nuovi iPhone. Ecco cosa succede.

Apple: marcia indietro del gigante della tecnologia sulla produzione di iPhone, ecco il perché

Negli ultimi tempi le vendite di Apple sono in ribasso per gli investitori scontenti del piano di produzione riguardante i nuovi iPhone con sistema H2. Si tratta di un chi che consente di ridurre i suoni ambientali, soprattutto quelli forti.

Sono stati prodotti circa 6 milioni di unità ma la domanda da parte degli utenti non si è concretizzata. Quindi, la società ha fatto marcia indietro riducendo la produzione alla stessa quantità di iPhone dello scorso anno.

Inoltre, dopo il rapporto presentato mercoledì 28 settembre le azioni nel trading intraday sono crollate del 4,5% prima di chiudere all’1,25%.

In realtà, per tutto il mese di settembre i titoli tecnologici hanno subito una forte pressione soprattutto a causa del momento economico che si sta vivendo. Apple, essendo tra l’altro un prodotto molto costoso, non è esente da questo momento storico per cui il titolo ha subito un ribasso del 7,5%.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Infine, recentemente molti utenti di Apple News hanno ricevuto “la visita” di un hacker che si inserito nella rivista Fast Company inviando notifiche push oscene e offensive a tutti gli iscritti. Anche se la sicurezza e la privacy, secondo gli sviluppatori, sembrava sicura.