Rocce e pietre per sopravvivere, così due cuccioli di pastore tedesco sono riusciti a farcela

Due cuccioli di pastore tedesco hanno usato rocce e pietre per sopravvivere e ce l’hanno fatta. La loro storia ha commosso tutti.

Sono stati i soccorritori a scoprire cosa fosse accaduto ai due cuccioli di cane una volta arrivati sul posto dove i piccoli animali hanno lottato con tutte le loro forze dopo essere stati abbandonati.

Cuccioli pastore tedesco sopravvissuti
Pastore tedesco abbandonato informazioneoggi.it

Due cuccioli di pastore tedesco sono stati ritrovati in condizioni disagiate. I cani sono stati abbandonati e costretti a sopravvivere grazie a rocce e pietre dopo essere stati lasciata al loro destino all’interno di una scatola di cartone. A trovarli è stato un residente del Texas mentre si trovava a Cleveland ed ha notato una strada scatola rovesciata insolitamente su un lato.

Due cuccioli di pastore tedesco abbandonati e sopravvissuti

Quando Toni Taylor, così si chiama l’uomo texano che ha trovato i due cani abbandonati, si è avvicinato alla scatola c’era una scritta “Cuccioli Gratis” e da lì aveva capito che c’era qualcosa da fare. In basso, infatti, c’erano nascosti delle cassette con due cuccioli misti di pastore tedesco che dormivano.

I cani erano così affamati che sono riusciti a sopravvivere al caldo torrido mangiando rocce, pietre e carta. Non sappiamo quale sia l’età giusta dei cuccioli, indicativamente sono state stabilite dalle 14 alle 16 settimane e ora sono in cerca di una famiglia che li accolga a braccia aperta, che li coccoli e che li dia da mangiare.

Per i primi giorni si è preso cura Taylor dei cani, consapevole però che non poteva tenerli a lungo termine. L’uomo ha smosso mari e monti affinché i due cuccioli avessero la giusta sistemazione e fossero affidati a qualcuno che potesse prendersi cura di loro a tempo pieno.

Taylor e il suo amico e soccorritore Zully Vasquez Ventura hanno trovato la casa adottiva perfetta per i due cani e un rifugio specifico per i pastori tedeschi. Hanno spiegato su Facebook che i cuccioli sono stati presi sotto l’ala protettrice del Saving Shepers Rescue. Una storia a lieto fine.

Lascia un commento


Impostazioni privacy