Buoni Postali ti permettono di investire 1000 euro senza rischi: la soluzione perfetta a portata di un click

Investire mille euro conoscendo fin da subito il guadagno certo alla scadenza è possibile grazie ai Buoni Fruttiferi di Poste Italiane.

I piccoli risparmiatori possono contrastare l’inflazione investendo i propri soldi, anche cifre non elevate, avendo la certezza di un guadagno.

investire mille euro
InformazioneOggi.it

Riuscire a mettere da parte dei risparmi nel 2023 non è semplice. Stiamo attraversando una crisi economica di ampia portata e con il costo della vita alle stelle è quasi impossibile per tante famiglie riuscire ad accumulare denaro in banca. E quando faticosamente vi si riesce arriva l’inflazione a far diminuire il potere d’acquisto dei soldi. I piccoli risparmiatori che hanno mille euro inutilizzati possono aggirare la problematica con un investimento privo di rischi. Parliamo dell’acquisto di un Buono Fruttifero Postale, uno strumento di risparmio che prevede un certo rendimento nel tempo. Naturalmente non parliamo di grossi guadagni come quelli a cui si potrebbe auspicare facendo trading online ma di una crescita del proprio patrimonio interessante seppur di piccola entità. Scegliendo, poi, un prodotto dalla scadenza lontana nel tempo i guadagni saranno molto soddisfacenti. Curiosi di conoscere quale somma potrete ottenere partendo da soli mille euro?

Buoni Fruttiferi Postali, è il momento di agire

Preferite che mille euro diventino 1.200, 1.500 o anche più di duemila euro oppure che rimangano mille euro se non di meno? La risposta è ovvia, allora perché non investire nei Buoni Fruttiferi di Poste Italiane? Sono garantiti dallo Stato Italiano, non hanno costi di sottoscrizione né di gestione, la tassazione sugli interessi è agevolata al 12,50% e il guadagno si potrà conoscere fin da subito.

Inoltre ci sono vari prodotti tra cui scegliere la soluzione perfetta per le proprie esigenze. I risparmiatori che intendono investire per un breve periodo potranno optare, ad esempio, per il Buono 3×2 della durata di sei anni oppure per il Buono 3 Anni PLUS per un investimento di tre anni o ancora per il Buono 4 Anni Risparmio Semplice della durata di quattro anni. I rendimenti saranno più bassi ma il guadagno sarà comunque assicurato.

Volendo recuperare una somma più alta si potrà pensare di acquistare il Buono Ordinario ventennale o il Buono 4×4 della durata di 16 anni oppure il Buono 3×4 per un investimento di 12 anni. I rendimenti saranno più elevati e il maggiore numero di anni consentirà di incrementare notevolmente i mille euro. Facciamo qualche esempio di calcolo.

Conosciamo i guadagni nel tempo

Sul portale di Poste Italiane è presente un simulatore che permetterà di conoscere il valore del proprio Buono alla scadenza. Basterà inserire nel tool l’importo da investire e la durata (breve-medio termine oppure medio-lungo termine) e il sistema restituirà le soluzioni preferibili.

Precedentemente abbiamo simulato un investimento di 2.500 euro e di 6.500 euro, oggi procederemo con un importo inferiore, più alla portata di tante famiglie. Inseriamo mille euro nel simulatore e scopriamo quali guadagni potremmo ottenere iniziando con una durata di breve-medio termine.

La prima opzione è il Buono 3×2 con rendimento annuo lordo alla scadenza del 2%. I mille euro trascorsi sei anni saranno diventati 1.110,39 euro. Con la sottoscrizione del Buono 4 Anni Risparmio semplice, invece, si otterranno 1.090,83 euro grazie al rendimento dell’1,50%. Questo prodotto prevede sottoscrizioni periodiche e automatiche in numero non inferiore a 24.

Investire mille euro, continuiamo con altri guadagni

I piccoli risparmiatori con mille euro potranno scegliere il Buono Rinnova a condizione che debbano rimborsare uno o più Buoni scaduti. Il rendimento del 3,25% permetterà di recuperare trascorsi sei anni 1.185,11 euro. Nel breve-medio termine abbiamo, poi, altre due scelte.

Il Buono Soluzione Eredità della durata di quattro anni dedicato ai beneficiari di un procedimento successorio concluso presso Poste Italiane prevede un rendimento del 3%. Allo scadere si otterranno 1.109,82 euro. Infine, il Buono 3 anni PLUS consentirà di investire mille euro e recuperare dopo tre anni 1.039,97 euro.

Più lontana la scadenza maggiori i guadagni

Passiamo ad analizzare le possibilità di investimento di mille euro nel medio-lungo termine. Si noteranno guadagni più interessanti, basterà avere la pazienza di attendere più a lungo. La somma potrà servire per acquistare il Buono 3×4 con rendimento del 2,50% e ottenere trascorsi dodici anni 1.301,78 euro. L’alternativa è il Buono 4×4 della durata di 16 anni con valore alla scadenza di 1.529,12 euro. Infine, la soluzione più appetibile è il Buono Ordinario. Dopo venti anni i 1.000 euro saranno diventati 1.558,50 euro.

Il regalo più grande lo abbiamo lasciato per ultimo: ecco come investire mille euro

Il prodotto di Poste Italiane che offre un rendimento maggiore è il Buono dedicato ai minori. Parliamo di una soluzione perfetta come regalo che i figli o i nipoti scarteranno raggiunta la maggiore età. Investendo oggi mille euro si potrà raddoppiare la cifra. Tutto dipende dall’età del bambino.

Gli interessi, infatti, sono fissi e crescenti. Aumentano con l’aumentare dell’età dell’intestatario del Buono. Se nel momento della sottoscrizione il bambino è un neonato, gli interessi maturati in diciotto anni saranno molto interessanti. Poniamo il caso di un bimbo nato il 13 gennaio 2023. Al compimento della maggiore età potrà ritirare non mille euro bensì 2.043,30 euro.

Ciò non toglie che sia un’ottima opportunità di guadagno anche la sottoscrizione di un Buono per un minore più grande. Se nato, ad esempio, nel 2015 il regalo per i diciotto anni varrà 1.380,90 euro. O ancora, in caso l’anno di nascita sia il 2009 il Buono alla scadenza potrebbe valere circa 1.118,09 euro. Tramite il simulatore di Poste Italiane potrete inserire qualsiasi data di vostro interesse e conoscere il valore nel tempo.

Se hai dubbi o vuoi porre una domanda di carattere previdenziale, fiscale e legge 104, invia qui il tuo quesito.

Lascia un commento


Impostazioni privacy