Tempo di crisi: 3 consigli di investimento da Warren Buffett che funzionano davvero

La probabile recessione globale produrrà un effetto negativo sulla crescita degli utili aziendali, sia negli Stati Uniti che in Ue. Dato il suo successo Warren Buffett è tra i trader più generosi nel fornire consigli finanziari, vale quindi almeno la pena ascoltarli.

Il ciclo del rialzo dei tassi implica necessariamente un rallentamento della crescita; fino a che punto esso inciderà ancora sulle società quotate in borsa lo vedremo nei primi mesi dell’anno.

warren buffett
Informazioneoggi

La superiore crescita degli utili negli Stati Uniti non implica necessariamente una migliore performance nel prossimo futuro. La volatilità più marcata è l’evidenzia di un maggiore rischio anche sul fronte di ulteriori ribassi.

In Europa invece le valutazioni sono tuttora molto compresse e sotto la media storica; il continente dovrebbe beneficiare maggiormente nel caso di una ripresa della tendenza economica positiva.

Nel 2022 il fattore principale che ha pesato sull’andamento dei listini globali è stato un’inflazione più alta e persistente delle attese. Negli ultimi mesi si sono completamente scontati sul mercato le difficoltà legate alla guerra in Ucraina e la tabella di marcia per l’aumento dei tassi di interesse da parte degli istituti centrali di politica monetaria.

In questo contesto l’operatività degli investitori e dei risparmiatori può trarre beneficio dal contributo delle regole di trading management e psicologia del trading di uno dei più celebri investitori contemporanei. Warren Buffett ha fatto del suo successo in borsa un modello condiviso con il pubblico; una sintesi delle strategie che lo hanno reso vincente sui mercati finanziari.

Ci sono almeno tre regole da tenere in considerazione applicabili da tutti e spesso poco conosciute.

Le due regole di base per il successo nel trading secondo Warren Buffett:

Non comprare una azione oggi che non vorresti possedere tra 20 anni.

Buffett crede che il grande potenziale da trarre nel mercato azionario riguardi, in primo luogo, la nostra capacità di capire le motivazioni dei nostri investimenti. Sulla base di questo la regola principale per scegliere le migliori azioni su cui investire è farlo partendo dalla consapevolezza che esse rappresentano a tutti gli effetti aziende di cui entriamo a far parte. Per quanto piccola sia la nostra partecipazione è importante adottare un approccio a lungo termine e non di tipo puramente speculativo.

Per farlo è importante considerare l’azienda che stiamo acquistando come “nostra” e capire la sua solidità patrimoniale presente, qualità e funzionamento dei suoi prodotti e il valore delle azioni in relazione a questi. L’ideale sarebbe un’azienda le cui azioni sono sottovalutate, capace di crescere anche sul lungo periodo e di cui abbiamo usato almeno una volta i suoi prodotti o servizi.

Buffett è riuscito nel tempo ad affinare questa tecnica di trading mettendo in relazione i guadagni della società, i dividendi e il suo valore patrimoniale. Tramite queste tre variabili e a seconda del ciclo di mercato riesce spesso a far parlare di sé. Tra gli esempi di investimenti di Warren Buffett tramite la strategia basata sul value investing c’è Apple.

La società è una delle grandi aziende su cui Buffett ha investito in modo considerevole; dal 2016 fino a oggi ha potuto sfruttare l’incremento del valore superiore al 382%.

Investi su te stesso e proteggi il capitale psicologico

La strategia di Buffett considera anche il così detto capitale psicologico. Sul lungo periodo le abitudini lavorative possono fare del lavoro un pesante fardello; prima che ciò accada, per aumentare la propria ricchezza secondo Buffett è importante investire su sé stessi.

Non temere di tornare a studiare, approfondire il proprio settore di competenza o svilupparne uno correlato. La formazione è l’investimento migliore per il futuro della crescita professionale. Questo è in grado di aumentare le possibilità di successo ed evitare il più possibile le perdite.