Superbonus e bonus edili: la nuova guida ANCE ti aiuta a non commettere errori

L’Associazione Nazionale Costruttori Edili ha pubblicato una guida ad hoc sui bonus edili e sul Superbonus, allo scopo di fare il punto sugli ultimi aggiornamenti e sulle scadenze delle agevolazioni del settore. Ecco dove trovarla.

Quella dei bonus edili o dell’edilizia è una vera e propria ‘giungla’ e perciò, dopo le conferme delle agevolazioni per l’anno appena iniziato ed oltre, è certamente opportuno avere le idee chiare e un quadro completo della materia – nel caso ci si voglia avvalere di uno degli strumenti previsti dalle norme vigenti.

bonus edili
Informazione Oggi

In particolare il decreto Aiuti-quater (DL 176-2022, convertito con modificazioni nella legge n. 6 del 2023) e la legge di Bilancio 2023 indicano importanti aggiornamenti per ciò che attiene alla misura ed alle scadenze del Superbonus e modificano anche le regole di circolazione dei crediti d’imposta da bonus fiscali. Aggiornamenti peraltro anche per ciò che riguarda i tempi di vigenza del bonus barriere architettoniche e la misura del bonus mobili per quest’anno.

Non dimentichiamo poi che è stata poi accolta la proposta dell’ANCE – Associazione Nazionale dei Costruttori Edili – di reintrodurre la detrazione IRPEF uguale al 50% dell’IVA, versata sull’acquisto di abitazioni in classe A e B cedute dalle aziende costruttrici.

Ebbene proprio ANCE ha un ruolo significativo per aiutare a capire in che modo districarsi nella galassia dei bonus edili, perché la citata Associazione ha pubblicato una guida apposita su Superbonus, bonus mobili, bonus casa, ecobonus, colonnine di ricarica, fotovoltaico e non solo. Cerchiamo allora di fare il punto della situazione e spiegare perché il contributo di ANCE è così importante. I dettagli.

Superbonus: è possibile il cambio della ditta durante i lavori? La risposta è inaspettata

Bonus edili 2023: la guida ANCE aiuta a comporre il mosaico delle agevolazioni nel settore

Le guide e i suggerimenti sulle agevolazioni edilizie non sono finora mancate da parte dell’Agenzia delle Entrate. Pensiamo ad es. alla guida sul bonus barriere architettoniche, ma gli esempi potrebbero essere svariati.

Anche la nuova guida dell’ANCE, da parte sua, è utile a rispondere puntualmente alle questioni più ricorrenti tra i privati cittadini, che vorrebbero sì sfruttare i bonus edili ma che non sanno come orientarsi al meglio. Perciò, cosa cambia per il Superbonus? Com’è cambiato in generale il quadro normativo di riferimento dei bonus edilizi e il meccanismo di cessione del credito? Quali sono oggi gli incentivi per l’acquisto della casa per giovani under 36? Quali novità vi sono in tema di agevolazioni barriere architettoniche e bonus mobili?

Ebbene ultimati gli aggiornamenti al quadro normativo di riferimento, l’Associazione Nazionale Costruttori Edili (ANCE) – come accennato – ha pubblicato un’utilissima guida che attiene a tutti i bonus edilizi e dà le risposte alle domande più frequenti. A partire dal tanto discusso – ma confermato – Superbonus, ma andando a dettagliare anche i bonus di minor impatto.

Proprio il Superbonus 110%, ovvero la maxi detrazione dei lavori dell’edilizia, ha fatto molto parlare di sé in questi mesi, e questo per vari motivi. Ad esempio perché al centro di casi di abusi ed irregolarità di vario tipo, ma anche perché caratterizzata da regole che – secondo gli osservatori – potevano essere scritte meglio ed altresì perché nel bersaglio anche dello stesso Governo insediatosi dopo le elezioni di settembre 2022. Quest’ultimo infatti ha denunciato l’enorme esborso per lo Stato, derivante dall’applicazione pratica del Superbonus. Da qui le correzioni normative, opportunamente segnalate dall’ANCE nella sua utile guida.

Bonus edili 2023: dove trovare la guida dell’ANCE

La guida è utile sia al cittadino che vuole saperne di più sulle agevolazioni in vigore, sia al professionista che, per lavoro, si occupa dei bonus edili e della sua applicazione quotidiana. Nel testo infatti i bonus edili sono spiegati e analizzati, ma anche sono fornite le versioni aggiornate delle norme in materia.

Pensiamo ad es. a quanto previsto nel decreto Rilancio, con riferimento al Superbonus, al bonus barriere architettoniche e alla cessione del credito, e a quanto previsto in leggi e decreti degli scorsi anni, debitamente aggiornati (bonus verde ed ecobonus tra gli altri).

Con riferimento specifico al Superbonus, ovvero l’agevolazione dell’edilizia di certo più ostica e complessa da capire, la guida ANCE si rivela utile perché fa il punto alla luce delle ultime novità giunte con la manovra 2023 e con la legge di conversione del decreto Aiuti-quater. Il testo dell’Associazione dettaglia dunque varie informazioni in tema di aliquote, scadenze e condizioni valevoli per abitazioni unifamiliari e unità indipendenti poste in caseggiati plurifamiliari, condomini, IACP, Onlus e tanto altro.

Certamente i bonus edili non spiccano per estrema facilità di comprensione di alcuni dettagli tecnici. Basti pensare alle critiche al meccanismo della cessione del credito, che tanto ha fatto parlare di sé nel corso del 2022. Però la guida ANCE ha l’indubbio aspetto positivo di razionalizzare una materia ricca di insidie interpretative, e se questo è utile per il singolo cittadino, lo è tanto più per il professionista che giornalmente si interfaccia con i bonus edili e che non può commettere errori di valutazione.

Ricordiamo infine che la guida ANCE è accessibile nel sito web dell’associazione, entrando in questa pagina.