Perché i gatti inseguono la loro coda? Incredibile il motivo, ma bisogna fare molta attenzione

Chi ha dei gatti in casa si sarà sicuramente chiesto perché inseguono la loro coda? Ecco cosa c’è da sapere e a cosa bisogna fare attenzione

In tantissimi avranno notato che, a volte, il gatto domestico insegue la sua coda ma perché lo fa? Ecco cosa c’è da sapere in merito sull’argomento e quando fare attenzione al fenomeno.

gatti inseguono coda
Informazione Oggi

Come in tantissimi sicuramente già sapranno, avere un micio in casa è davvero molto divertente date le tante cose apparentemente strane che questi fanno. Può capitare che questo insegua la sua coda.

Tale azione potrebbe far divertire, ma bisogna fare molta attenzione perché questo comportamento potrebbe nascondere qualche disagio del felino. I motivi di tale comportamento nel gatto mutano rispetto all’età di questo. Di conseguenza, risulta essere molto importante fare attenzione e restare sempre vigili.

Quando questi animali sono piccoli cominciano a capire come funziona il suo mondo e lo fa in diversi modi. Il micio, infatti, comprendere cosa fare e cosa no, cosa è pericoloso e cosa no assumendo alcuni comportamenti che, per gli umani, risultano abbastanza strani.

Se il gatto piccolo comincia ad inseguirsi la coda, tale atteggiamento starebbe a significare uno sviluppo dell’istinto da cacciatore. Tale comportamento risulta essere consueto quando il felino è piccolo.

Bisogna, però, fare attenzione e controllare ogni tanto la coda. Così facendo si potrà vedere se questo ha alcune escoriazioni o alopecia.

I gattini, durante l’infanzia, cominciano a giocare e saltano da un posto all’altro in modo inaspettato. Inoltre, se il gatto non esce dall’appartamento, ha maggiore necessità di giocare. La coda si presta molto al gioco.

Gatti, perché inseguono la loro coda? Le motivazioni del perché lo fa da grande

A proposito di comportamenti apparentemente strani nei gatti, perché questi, anche se hanno una confortevole cuccia, preferiscono una scatola di cartone? Ecco cosa c’è da sapere in merito.

Ritornando all’argomento cardine di questo articolo, se il gatto adulto a il medesimo comportamento allora bisognerebbe prestare maggiore attenzione.

Quando questo è adulto molte cose le ha già imparate, come la caccia ed il gioco. Di conseguenza, se il gatto in fase adulta continua ad inseguirsi la coda ci si dovrebbe porre qualche domanda.

Da adulti, infatti, i gatti sanno che la loro coda non è un gioco. Di conseguenza, se tale comportamento è protratto nel tempo, allora questo potrebbe sfociare in compulsivo.

Vi possono essere diverse motivazioni che rendono il comportamento in questione un problema e tra questi vi sono i pochi stimoli. Infatti, se il gatto non ha sufficienti stimoli nel luogo in cui abita potrebbe sviluppare alcuni comportamenti compulsivi.

Un altra causa potrebbe essere la poca socializzazione. Il gatto, infatti, ha bisogno di socializzare sia con altri membri della sua specie, ma anche con il suo amico umano.

Il gatto potrebbe star attraversando un periodo stressante oppure qualcosa gli genera ansia. A volte è difficile accorgersene dal momento che il gatto mal tollera i cambiamenti. Di conseguenza, anche se in casa avviene un minuscolo cambiamento, questo potrebbe causare nel gatto un forte stress.

Oppure, il comportamento di inseguirsi la coda, potrebbe essere la conseguenza di un episodio particolarmente traumatico.

E allora cosa fare? Di seguito, qualche consiglio utile per migliorare lo stato emotivo del felino che abita la casa.

Come aiutare il proprio gatto?

Vi sono diversi modi per aiutare il proprio gatto una volta che compreso da dove proviene tale comportamento. Ci sono, infatti, alcune piccole cose da fare nel corso della giornata.

La prima è cosa importante è la socializzazione. Durante la giornata è molto importante farlo giocare. Queste attività non soltanto divertiranno il felino, ma anche il suo amico umano ed il rapporto prenderà una piega diversa.

Se, invece, la causa del comportamento del gatto è lo stress allora è importante capire il motivo di tale stato d’animo e provare a risolverlo. Risulta importate comprendere cosa provoca stress nell’animale ed eliminarlo. I fattori possono essere molteplici.

Un’altra cosa molto importate da fare è capire se magari l’animale ha le pulci. Queste potrebbero causare nel gatto prurito o dolore ed essere il motivo per cui questo insegue la sua coda.

Importantissimo, però, è il parere del veterinario. Quindi, si raccomanda di recarsi col proprio gatto dal medico per comprendere meglio le cause dei vari comportamenti che potrebbero risultare “strani” o comunque non usuali.