Più camomilla nelle nostre vite: i grandiosi benefici che derivano da un semplice fiore

La camomilla è una delle tisane più bevute in assoluto, eppure può aiutarci anche in altri modi e migliorare la nostra salute.

C’è chi la ama e chi, invece, non sopporta proprio il suo odore. Tuttavia, la stessa racchiude dentro di sé potenti benefici di cui non tutti sono a conoscenza.

camomilla
InformazioneOggi – Camomilla

Scendendo un po’ di più nel dettaglio, possiamo presentarla anche da un punto di vista scientifico. Infatti, per essere più precisi, la camomilla è una pianta di tipo erbacea annuale la quale appartiene alla famiglia delle Asteraceae, oltre che al genere del Matricaria. Questa pianta è diffusa sicuramente nel continente europeo, ma anche in Asia. Inoltre, la stessa è presente anche in altri continenti dove viene naturalizzata. La si può trovare tranquillamente nei prati e in campagna, ma può anche trasformarsi in pianta infestante per le colture di tipo agrario.

Dopo aver fatto questa bella presentazione tecnica della camomilla, sappiamo per che cosa viene utilizzata nella maggior parte dei casi. Infatti, quando si sta soffrendo per mal di stomaco o per una cattiva digestione, in molti ricorrono alla camomilla, quasi come se fosse un medicinale. E, possiamo confermarlo, come il più delle volte riesca nel suo intento, ovvero farci stare meglio. Nonostante la si conosca per questo aspetto, in realtà ce ne sono molti altri che, forse, la stessa nasconde.

Prima di concentrarci su questa pianta con importanti benefici salutari, diamo un’occhiata anche ad altri interessanti articoli. Ad esempio, mangiare due uova ogni giorno potrebbe farci soltanto bene! E a dirlo sono anche alcune ricerche scientifiche. Oppure, potrebbe darci una mano non solo in fatto di salute, ma anche nel nostro profondo più intimo, la pietra del quarzo rosa. Ebbene, chiusa parentesi, concentriamoci sui poteri della camomilla.

Tutto quello che non sapevi sulla camomilla: non serve solo a digerire!

Sappiamo che in molti, quando pensano alla camomilla, lo fanno immaginando una tazza piena di un’acqua dal colore giallo. Infatti, spesso e volentieri, la stessa viene consumata sotto forma di infuso. Questo, tra l’altro, può essere preparato anche da soli, oppure acquistato, già confezionato, in qualsiasi supermercato.

Ma la camomilla può presentarsi anche sotto altre vesti, ovvero quelle degli impacchi. Infatti, in molti sanno che gli impacchi fatti con questa pianta risultano essere utilissimi per il gonfiore delle palpebre. Addirittura, presentata in questo modo, la stessa potrebbe alleviare i dolori che derivano dalle contusioni.

Le donna, in particolare, potrebbero avere una nuova alleata contro i dolori da ciclo mestruale. La camomilla può alleviare i dolori del ciclo e ogni tipologia di malessere che lo stesso comporta. Poi, sia dagli uomini che dalle donne, può essere usata per riacquistare la perdita di appetito.

Altri benefici che non saranno più un segreto

Ritorniamo ai nostri infusi di camomilla: questi, se bevuti durante il giorno, sono capaci di controllare il livello dello zucchero nel sangue. Infatti, è una delle poche bevande che può essere assunta da chi soffre di diabete di tipo 2, senza correre rischi.

La camomilla, poi, aiuta a riposare meglio, allontanando stress e ansia, ma anche a combattere lentamente l’influenza. In tal caso, ne viene consigliato l’uso per due oppure tre volte al giorno quando si sta male per raffreddore, tosse e mal di gola. Grazie ai polifenoli da essa contenuta, la bevande riesce a combattere contro le infezioni dei batteri. Infine, la stessa è composta da colina, un amminoacido che protegge il fegato quando si accumula troppo grasso. La colina riesce ad aiutarci depurandolo a fondo.

Le informazioni presenti nell’ articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici pubblicati su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi.