Attenzione ai falsi annunci immobiliari: l’allarme della Polizia Postale

La Polizia Postale invita all’attenzione sul tema dei falsi annunci immobiliari: ecco di cosa si tratta e dettagli

Arriva un nuovo allarme importante lanciato dalla Polizia Postale, in questo caso sul tema dei falsi annunci immobiliari: a cosa prestare attenzione e dettagli.

falsi annunci immobiliari
Informazione Oggi

Sono tante e di assoluta rilevanza le comunicazioni che provengono dalla Polizia Postale, che informano i cittadini e focalizzano attenzione su truffe, raggiri, situazioni ed elementi cui prestare attenzione e cautela.

In questo caso, l’allerta lanciata, come detto, è incentrata su falsi annunci immobiliari, come si legge sul sito ufficiale del Commissariato di P.S. Online.

Nel dettaglio, viene spiegato che in vista del Capodanno stanno crescendo i casi che legano a falsi annunci. Proposte con offerte di affitto case vacanza a prezzi dalla gran convenienza.

Le vittime cadono nel tranello dei malintenzionati, vista la presenza delle descrizioni degli immobili. Così come quella di foto realistiche e buone recensioni. Proprio in virtù di tali elementi, le vittime sono portate a bloccare in fretta la struttura oggetto della propria decisione, andando a versare un acconto sulla carta prepagata.

All’interno di quanto apparso sul sito, si leggono anche i consigli e le raccomandazioni della Polizia Postale. Il primo aspetto che si legge riguarda il fatto non concludere accordi e pagamenti all’esterno delle piattaforme ufficiali.

E ancora, prima di fare il pagamento, viene consigliato di verificare sempre, mediante un motore di ricerca, le recensioni arrivate da altri utenti. E dunque di non limitarsi a quelle postate direttamente sul portale.

Polizia Postale, l’allarme truffa studenti e turisti

Tanti e diversi, in generale, sono gli aspetti che si legano a truffe, tentativi di raggiri ed elementi cui stare attenti e da conoscere, come nel caso della truffa del pacco: qui come funziona e altri dettagli da sapere.

Tornando al tema in questione, sono diverse e di grande rilevanza le attività e le comunicazioni della Polizia Postale su tali temi e su molto altro.

Risale al 17 dicembre un post sulla pagina Facebook “Commissariato di PS Online – Italia”. Si comunica di una truffa inerente “decine di studenti e turisti“, con l’affitto della medesima abitazione attraverso annunci su siti online.

In tal senso infatti si legge di un caso di un uomo che “ha proposto la stessa casa in affitto, dove era domiciliato“, a vari studenti e lavoratori che cercavano un alloggio nel capoluogo bolognese.

A condurre le indagini, si legge, il Cento Operativo per la Sicurezza Cibernetica della Polizia Postale dell’Emilia Romagna. Queste, coordinate dal Servizio Polizia Postale della Capitale.

Il tutto, viene spiegato. è nato in seguito alla denuncia fatta da due cittadini stranieri. Quest’ultimi erano alla ricerca di una abitazione e hanno risposto ad annuncio online.

Vengono forniti dettagli in questa occasione anche circa la truffa, che avveniva “con la richiesta di una caparra“. E si legge poi anche del “perfezionamento di un falso contatto”.

Coinvolte tante persone, anche in virtù della posizione molto centrale dell’abitazione, con versamenti di caparre fatti attraverso bonifici bancari.

Consigli e raccomandazioni Polizia Postale

La Polizia Postale ha raccomandato l’utenza, in tale post a mezzo social.

Qualora si sia in cerca di un immobile in locazione, a maggior ragione nei periodo di festività o vacanza, occorre controllare personalmente la veridicità degli annunci online.

O ancora, fare affidamento ad agenzie immobiliari autorizzate, senza fare mai pagamenti anticipati in assenza delle dovute garanzie. Qui per leggere nella sua interezza il post Facebook in questione, in data 17.12.22.

Per dubbi e altre info bene rivolgersi e far riferimento alla Polizia Postale e alle autorità competenti.