Concorsi di lavoro in Formez PA: la possibilità che in molti aspettavano

La realtà di Formez PA è alla ricerca di due particolari figure ai quali sono indirizzati due procedure concorsuali. Chi può fare domanda?

Queste due prove concorsuali sono state volute per rinnovare l’organico all’interno dell’ente anche per possibilità non troppo lontane. E solo due categorie di persone possono provarci.

formez pa
Canva Foto

In realtà, si potrebbe tranquillamente parlare di un solo concorso, dato che le procedure sono molto simili. Infatti, queste si somigliano non solo per la stessa data di scadenza, ma anche per la modalità prevista delle prove. Stesso discorso vale per i requisiti generali, quelli basici per ogni concorso. L’unico elemento che le contraddistingue sono, appunto, i requisiti formativi e le mansioni che si dovranno svolgere. Ma comunque sia, non esiste una selezione migliore oppure più vantaggiosa rispetto all’altra.

I due bandi di concorso sono stati voluti per l’assunzione di nuove 50 possibili risorse da collocare presso la sede romana. In entrambi i casi, inoltre, è prevista un’assunzione a tempo determinato, un altro aspetto che li rende ancora molto simili. Tuttavia, bisogna sottolineare un aspetto molto importante di questa selezione. Formez PA, infatti, ha deciso che anche chi non riuscirà ad entrare nelle prime 50 posizioni, non verrà totalmente ignorato. Anzi, questi sarà preso in grande considerazioni per possibili assunzioni previste nei prossimi mesi successivi ai concorsi.

Ora, detto ciò, perché non dare un’occhiata ad altre attività lavorative, seppur differenti? Ci sono buone possibilità per i camerieri alla ricerca di un’occupazione grazie ad una recente offerta di lavoro da parte della Regione del Piemonte. Stesso discorso vale per l’ambito pubblico: in particolare, facciamo riferimento al Comune di Savona che ha bisogno sia di diplomati che di laureati. Chiuso il discorso, concentriamoci su tutto quello che c’è da sapere sugli ultimi concorsi di Formez PA.

Lavorare per Formez PA, cosa sappiamo dei requisiti generali?

Possiamo dire che questi risultano essere i classici requisiti previsti da ogni concorso. Dunque, è necessario essere cittadini italiani o di uno degli stati che facciano parte dell’Unione Europea. Poi, è importante godere dei diritti civili e di quelli politici e, di conseguenza, far parte dell’elettorato politico attivo. Di uguale importanza è possedere la giusta idoneità fisica per i ruoli assegnati e non aver mai lavorato con la struttura in questione.

Inoltre, non può fare domanda nemmeno chi risulta essere destituito o dispensato da un precedente pubblico impiego per mancanza di rendimento lavorativo. Stessa cosa vale per chi è stato dichiarato decaduto nella stessa tipologia di posto di lavoro. E, infine, anche chi è soggetto a condanne o provvedimenti penali o amministrativi non può fare domanda.

I requisiti formativi e le mansioni previste in base ad essi

I 50 nuovi assunti saranno divisi in due “gruppi”: un primo concorso cerca 25 diplomati e un secondo concorso altre 25 persone, però, questa volta laureate. I primi saranno collocati nella posizione B1 e si occuperanno di assistenza tecnica e di segreteria, ma anche organizzativa. Inoltre, sarà loro il compito di preparare gli eventi di lavoro che riguardano i colleghi.

I secondi saranno impiegati nella posizione professionale C1. Per la stessa, basta anche possedere una qualsiasi laurea di primo livello, ovvero di tipo triennale. In maniera molto generale, possiamo dire che questi professionisti si occuperanno della gestione, ma anche del monitoraggio dei progetti.

Come si svolgerà la selezione e qual è la procedura da seguire per candidarmi con Formez PA?

In entrambe le selezioni concorsuali, è prevista una prima prova di natura tecnica composta da 50 domande a risposta multipla. Ovviamente, ogni prova verterà sulle materie del rispettivo concorso. I primi 100 posti, sempre in entrambi i casi, passeranno al momento della valutazione dei titoli. Di seguito, ci sarà il colloquio vero e proprio con tanto di domande su mansioni e praticità relative al ruolo.

Per quanto riguarda la domanda, questa può essere inoltrata entro le ore 20:00 del 15 dicembre 2022. Ovviamente, come spesso accade, anche in questo caso la modalità è interamente telematica. Pertanto, è possibile accedere alla piattaforma tramite questo apposito link.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Dopo aver compilato con le informazione necessarie, bisogna allegare anche una fotocopia fronte e retro di un qualsiasi documento di identità valido. È richiesta, tra l’altro, anche la firma digitale. Tuttavia, per leggere maggiori dettagli in merito, sulle prove e molto altro ancora, si può dare un’occhiata ai due bandi cliccando su questa pagina