3 trucchi geniali e semplici per risparmiare con la Stufa a Pellet, da provare subito!

Risparmiare con la stufa a Pellet piuttosto che coi termosifoni è quasi certo. Ma possiamo fare ancora di più.

Non basta, infatti, scegliere un impianto di riscaldamento che tecnicamente ci fa risparmiare in bolletta. Possiamo (e dobbiamo) attuare alcuni accorgimenti, e ottimizzeremo i consumi stando comunque al calduccio.

risparmiare con la Stufa a Pellet
InformazioneOggi

Dopo una partenza d’autunno piuttosto calda, adesso il maltempo si fa sentire e arriva anche la prima Neve. Ormai abbiamo già deciso quale tipo di impianto di riscaldamento usare e siamo alle prese coi consumi.

Non è stata una scelta facile, quest’anno, a causa dello sconvolgimento dei prezzi di tutti i combustibili. Ovunque si guardi, la materia prima costa molto di più: legna da ardere, bioetanolo, gas e Pellet hanno tutti risentito del conflitto in Ucraina e anche di spietata speculazione. O meglio, a risentirne sono state le tasche degli italiani.

Chi ha optato per una stufa a Pellet sa che, nonostante i rincari, è ancora un metodo abbastanza economico per riscaldarsi. Oltre a questo, può comunque sfruttare dei trucchi ingegnosi e risparmiare un po’. Eccoli tutti.

Risparmiare con la Stufa a Pellet: 3 trucchi geniali e semplici da provare subito

Sappiamo che qualsiasi tipo di mezzo per riscaldarci che usiamo deve essere manutenuto correttamente: in questo modo non sprechiamo energia né per farlo funzionare né durante il suo funzionamento.

Vale anche per la Stufa a Pellet: per risparmiare, anche se sembra paradossale, dobbiamo spendere un po’ di più, e soprattutto nel materiale che acquistiamo. Un Pellet scadente brucia male e produce più residui, che vanno poi a intasare tubature e sfiati. Quando compriamo i sacchi dobbiamo guardare anche alla percentuale di umidità del prodotto, che è indicata nell’etichetta. Infatti i prodotti migliori non superano mail 10% di umidità, mentre sopra a questo valore potremmo bruciare Pellet che rende male e dunque ci costerà di più.

Un altro trucco per risparmiare sul Pellet è quello di acquistarlo sfuso e/o in grandi quantità. I costi per l’imballaggio, infatti, pesano molto sul prezzo finale del prodotto. Questo meccanismo, come sappiamo, funziona così in ogni comparto, anche quello alimentare.

Dopo aver controllato bene i parametri della stufa e ottimizzato i consumi e la resa con un buon Pellet, possiamo sfruttare un altro trucco geniale. Ci permetterà di abbassare il termostato perché avremo più calore all’interno della stanza. Per ottenere tutto questo è sufficiente acquistare una ventola da appoggio e metterla sopra alla stufa.

Come sappiamo il calore tende a salire e con un dispositivo semplice possiamo far ritornare l’aria calda ad “altezza uomo”. Una soluzione semplicissima ma efficace ed economica, che ci permetterà di risparmiare ancora di più.

Raccontateci quali soluzioni state adoperando per contrastare i rincari

Come risparmiare sulle bollette? InformazioneOggi dà voce alle imprese, ai professionisti e alle famiglie che vivono costantemente lo shock energetico. La vostra voce è importante, raccontateci quali soluzioni state adoperando per contrastare i rincari inviando una mail alla “Posta di informazioneoggi.it”



    Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

    Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


    1. Telegram - Gruppo

    2. Facebook - Gruppo