Mini Alberi di Limone, come coltivarli al meglio e gustare i frutti prelibati con tutta la buccia

Per chi non possiede giardino o ampi terreni esiste un’alternativa da provare: i Mini Alberi di Limone. Ecco come coltivarli e sfruttarli al meglio.

In molti vorrebbero coltivare la frutta vicino a casa, occuparsi di un orto e poter mangiare cibi sani ogni giorno. Tutto ciò non è affatto impossibile, anzi.

Mini Alberi di Limone
Canva

Fortunatamente negli ultimi anni si sono sviluppate molte modalità di coltivazione di frutta e ortaggi anche in poco spazio. Ne è l’esempio quello che oggi chiamiamo “orto da balcone”.

Ci vuole un po’ di pratica ma, se lo desideriamo davvero, tutti possiamo mangiare la frutta e la verdura coltivata da noi. In questo articolo approfondiamo sulle piante di Limone, e su come ovviare alla mancanza di spazio coi mini alberi, ma senza dover rinunciare a limoni belli e succosi.

Mini Alberi di Limone, come coltivarli al meglio e gustare i frutti prelibati con tutta la buccia

Le piante di Limone sono forse erroneamente considerate molto difficili da coltivare. Certo hanno alcune necessità ma tutti potremmo provare e ricevere grandi soddisfazioni. Non dimentichiamoci poi, che i Limoni sono utili in cucina ogni giorno e che quelli comprati al supermercato non hanno niente a che vedere coi frutti “originali”.

E se anche non abbiamo grandi doti da vivaisti, o se possediamo poco spazio, possiamo ugualmente procurarci dei Limoni belli, succosi, sani e completamente Bio. Ciò grazie alle mini piantine. Mini piantine che, diciamo subito, non fanno mini-limoni, ma frutti veri di medie dimensioni.

Esistono diverse varietà di mini alberi di Limone, così come di altri frutti. La differenza sostanziale non è solo nella dimensione, anzi. Infatti, se ipoteticamente poniamo a terra il mini albero può raggiungere le dimensioni di quelli standard. La peculiarità dei mini alberi è che provengono da selezioni che li rendono molto più resistenti anche ai climi freddi. Dunque piante coltivabili praticamente ovunque, o quasi.

Naturalmente, per ottenere dei bei limoni valgono un po’ le stesse regole che adotteremmo su piante più grandi. Anche se alcune varietà resistono anche a temperature rigide, meglio tenerle al riparo d’inverno, tramite un tessuto non tessuto. Nella stagione più calda dovremo annaffiare regolarmente, ma solo quando il terriccio è ben secco.

La potatura è un’operazione fondamentale, da eseguire in primavera, ma grazie alle piccole dimensioni del mini albero è più semplice individuare i rami secchi. Attenzione a non scambiare quelli “a riposo” per quelli ormai morti.

La pianta di Limone è sensibile alle infestazioni di parassiti, per questo motivo possiamo proteggerla anche con sistemi naturali. Ad esempio con infusi a base di Aglio, da nebulizzare non appena si intravede la presenza di Cocciniglia.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Se avremo apportato tutte le cure necessarie, otterremo ampie fioriture (profumatissime) e frutti dalla classica forma ovale, ma dalla pezzatura media. Inoltre potremo contare su una buccia piuttosto sottile, completamente edibile e utilizzabile in vari modi in cucina, e su una polpa succosissima.