Limoni succosi e polposi come non mai, grazie a pochi e semplici accorgimenti: come ottenerli

Avere dei bei Limoni succosi prodotti dalle proprie piante non è impossibile. Ecco i consigli degli esperti.

Le piante di Limone possono regalarci grandi soddisfazioni, estetiche e soprattutto culinarie. Per ottenere dei frutti a regola d’arte, però, sono necessarie dedizioni particolari.

Limoni succosi
Canva

Infatti non è raro che, dopo una lunga attesa, ci ritroviamo con una fruttificazione deludente. Limoni piccoli quasi rinsecchiti, oppure tutta buccia e niente succo. Le cause possono essere davvero molteplici, a partire dall’età della pianta stessa. Ma non dobbiamo arrenderci perché se adottiamo tutte le premure necessarie otterremo dei limoni succosi come non mani, e anche belli grandi.

Nella cucina italiana sono davvero tantissime le ricette che contemplano l’uso del Limone: possiamo sfruttare il sentore e sapore amarognolo tipico di questo frutto per rendere speciali dolci e salati. E non solo, ovviamente. Già solamente con le bucce possiamo preparare tisane, oli e fumetti di pesce, salse, burro aromatizzato, ghiaccioli, e – uscendo dal comparto food – anche rimedi di bellezza.

Certo di sicuro è più facile acquistare grandi quantità di Limoni al supermercato, dato che sono anche economici. Ma riuscire a far fruttare le nostre piante è tutto un altro discorso. E se vogliamo raggiungere il massimo, possiamo sfruttare i trucchi degli esperti. Eccoli tutti.

Limoni succosi e polposi come non mai, grazie a pochi e semplici accorgimenti

Chi ha delle piante di Limone sa che sono bellissime da vedere, e che donano un’atmosfera unica in giardino o nel terrazzo. Ma anche che, se in condizioni ottimali, fioriscono e fruttificano due volte all’anno. Una volta che sono nati i limoni, sulla pianta durano anche molti mesi. Dunque possiamo averli sempre a portata di mano e usarli in cucina o per la nostra beauty routine.

Per avere dei Limoni succosi e grandi però, dobbiamo attuare qualche accortezza. Le piante crescono bene anche in vaso, non è necessario coltivarle sotto forma di albero. A seconda dell’età della pianta, però, dobbiamo assicurare abbastanza terriccio. Per un piccolo alberello è sufficiente un vaso di terracotta di almeno 30 centimetri di diametro. Se abbiamo invece esemplari più grandi si passa a vasi dai 60 centimetri in su.

Per capire meglio quale sia la dimensione adatta in base alla pianta in possesso, possiamo usare questa “formula”. Il vaso o conca devono avere una circonferenza e un’altezza doppia rispetto al volume di terriccio che circonda le radici.  Il terriccio utilizzato deve essere quello apposito per gli agrumi.

Una volta che abbiamo trovato la posizione ideale, ovvero al sole e al caldo, dobbiamo considerare il clima della nostra zona. I Limoni fruttificano abbondantemente se avvertono temperature tra i 10 e i 30 gradi. Non amano le gelate e nemmeno le folate di vento troppo forti.

Fondamentale è l’innaffiatura. In estate dobbiamo dare acqua al nostro Limone ogni giorno. In inverno, invece, basterà una volta alla settimana. Se vogliamo concimare al meglio la pianta possiamo adottare un trucco completamente naturale, ma molto efficace. Basterà aggiungere al terriccio 50 grammi di lupini macinati; si tratta di un fertilizzante che cede le sostanze nutritive molto lentamente, e dunque è sufficiente una somministrazione all’anno.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Infine se vogliamo rinvasare il nostro Limone è preferibile farlo in tarda primavera, o comunque quando siamo sicuri che non ci saranno più gelate di notte. La potatura è essenziale, perché permette alla pianta di non sprecare energie. Va effettuata all’incirca verso Marzo. In questo modo otterremo alla prossima fioritura dei Limoni belli, succosi e polposi.