Incredibile contributo di 1.380 euro riservato a coloro che rientrano in questa graduatoria

L’INPS ha introdotto l’erogazione di un contributo di 1.380 euro in favore dei soggetti disabili. Ecco quali sono le condizioni per ottenerlo.

Il nostro sistema previdenziale è finalizzato ad assicurare adeguate misure di assistenza e di sostegno a coloro che sono affetti da patologie invalidanti ed ai familiari che li assistono.

contributo 1380 euro
Foto Canva

Per questo motivo, la Legge 104 prevede il diritto per i familiari caregivers di usufruire del congedo straordinario della durata di 2 anni e dei permessi mensili dal lavoro. L’INPS, inoltre, concede la pensione anticipata ai lavoratori che hanno un’invalidità pari all’80%, debitamente accertata da una Commissione medica.

Oltre a queste misure, l’Istituto di previdenza ha stabilito anche il riconoscimento di un nuovo sostegno economico a beneficio dei lavoratori dipendenti e dei pensionati pubblici e dei loro familiari. Si tratta di un contributo di 1.380 euro, corrisposto agli iscritti alla Gestione Unitaria delle Prestazioni Creditizie e Sociali e ai loro familiari. Stiamo parando del programma Home Care Premium (HCP), grazie al quale vengono garantiti trattamenti e assistenza a domicilio ai soggetti non autosufficienti.

Vediamo di cosa si tratta e quali sono le condizioni per accedere a tale contributo.

Potrebbe interessarti anche il seguente articolo: “Assistenza domiciliare: è possibile chiedere cure e riabilitazione a casa ma sono pochi a saperlo“.

Contributo di 1.380 euro: in cosa consiste il programma Home Care Premium?

Il programma Home Care Premium è uno strumento che fornisce un tipo di intervento misto, includendo anche gli Ambiti Territoriali Sociali e gli Enti pubblici. Questi organismi assicurano cure ai pazienti non autosufficienti residenti nella propria competenza territoriale. L’INPS, dunque, per mezzo di questo programma, versa un contributo mensile, chiamato prestazione prevalente.

Essa ha lo scopo di rimborsare le spese sostenute per l’assunzione di un assistente domiciliare. Nello specifico, in base all’ISEE posseduto, all’invalidità e alla fascia d’appartenenza, l’interessato può ricevere un contributo mensile fino a 1.380 euro. Per esempio, con un ISEE non superiore a 8 mila euro, i disabili gravissimi che appartengono alla Fascia I, possono beneficiare di un contributo pari a 1.380 euro.

Un disabile con lo stesso reddito, ma appartenente alla Fascia II, invece, può ottenere un contributo mensile di 1.165 euro. Infine, un soggetto con un reddito fino a 16 mila euro, appartenente alla Fascia I, godrà di un contributo di 1.200 euro.

Oltre a tale sostegno economico, poi, ci sono le cd. prestazioni integrative. Si tratta di servizi di assistenza all’ammalato, offerti in collaborazione con gli Ambiti territoriali. Attualmente, il progetto Home Care Premium ha decorrenza dal 1° luglio 2022 fino al 30 giugno 2025.

Per conoscere ulteriori benefici, consulta il seguente articolo: “Tariffe telefoniche scontate per persone con disabilità e legge 104: chi può fare domanda“.

La graduatoria per ottenere i benefici

I termini per la presentazione delle domande per ottenere il contributo di 1.380 euro vanno dal 1°luglio 2022 fino alle ore 12 del 30 gennaio 2025. La graduatoria viene aggiornata mensilmente, nel terzo giorno lavorativo, e comprende le richieste inviate durante il secondo mese solare precedente alla pubblicazione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Attraverso un Comunicato del 5 ottobre 2022, l’INPS ha pubblicato la nuova graduatoria per l’erogazione del contributo. Tutti i soggetti interessati possono consultarla e verificare la propria posizione. Tuttavia, nel caso in cui la spesa dovesse superare le risorse a disposizione, l’INPS disporrà la sospensione della presentazione delle domande e dello scorrimento della graduatoria mensile. Per questo motivo, chi non ha ancora provveduto, deve sbrigarsi a richiedere il contributo di 1.380 euro, secondo le istruzioni presenti nel bando.