Tariffe telefoniche scontate per persone con disabilità e legge 104: chi può fare domanda

La normativa tributaria ha previsto diverse agevolazioni fiscali per le persone con disabilità e i loro familiari.

Tra queste, una detrazione Irpef del 19% e l’Iva agevolata al 4% per l’acquisto di un’auto e di mezzi d’ausilio tecnici e informatici. 

agevolazioni disabilità
Foto Canva

Oltre a altri vantaggi per l’abbattimento delle barriere architettoniche, per le spese sanitarie di assistenza e le detrazioni per i figli a carico. I disabili in situazione di gravità ai sensi della legge 104/93 articolo 3 comma 3 possono fruire di un trattamento agevolato in caso di donazioni e successioni.

Dal 2016 è stato inoltre aumentato a 750 euro l’importo detraibile per i premi versati per le polizze assicurative, a tutela delle persone con disabilità grave, che coprono il rischio di morte. Altri vantaggi riguardano solo alcune categorie di disabili, come i ciechi e i sordi.

Persone con disabilità e agevolazioni fiscali: il quesito

Un lettore ha inviato il seguente quesito: “Salve, per gli sconti sulle spese telefoniche il gestore mi ha risposto di no scrivendomi la seguente e-mail. ‘Ciao​ Luigi, come previsto dalla delibera Agcom n. 290/21/CONS, gli utenti invalidi con gravi limitazioni della capacità di deambulazione potevano presentare la domanda per l’agevolazione dal 1 Gennaio 2022 fino al 1 Aprile 2022. Qualora tu sia in possesso di documentazione medica rilasciata attestante sordità o cecità totale o parziale, rilasciata dalla competente autorità pubblica, ti invitiamo a inviarcene copia.’”

Beneficiari tariffe agevolate

Le tariffe agevolate per la linea telefonica e internet rientrano tra i benefici riconosciuti alle persone con disabilità. In particolare, in questo caso, agli utenti ciechi (totali e parziali) e sordi. La delibera Agcom n. 290/21/CONS ‘Disposizioni in materia di misure riservate a consumatori con disabilità per i servizi di comunicazione elettronica da postazione fissa e mobile’ aveva però ampliato la platea dei beneficiari. Includendo anche gli invalidi con gravi limitazioni della capacità di deambulazione: ossia i soggetti a cui sono riconosciuti particolari vantaggi fiscali di cui all’articolo 30, comma 7, della legge n. 388/2000, certificati nei verbali della Commissione medica.

L’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni aveva infatti stabilito:

  • per la rete fissa: uno sconto del 50% dell’offerta voce e dati per cui era già presente un contratto. Oppure la possibilità di scegliere, tra le varie opzioni disponibili, quella più adatta alle esigenze degli utenti disabili, mantenendo la stessa scontistica;
  • per la rete mobile: uno sconto del 50% su un’offerta voce e dati inferiore a 50 gigabyte (ma superiore a 20 gigabyte); oppure su un’offerta con disponibilità di dati maggiore di 50 gigabyte (ma comunque limitata); o ancora su un’offerta illimitata. 

Per aderire a una di queste agevolazioni (scegliendo o la rete fissa o quella mobile, ma non entrambe) era necessario inviare un’apposita domanda nella pagina dedicata sui siti degli operatori fino al 1 aprile 2022. Lo sconto è stato previsto per un periodo sperimentale di 12 mesi, a partire dal 30 aprile 2022.

Agevolazioni utenti con disabilità 

In merito al quesito inviato dal lettore, come già sottolineato dall’operatore a cui si è rivolto, non è più possibile aderire alle agevolazioni sulla linea telefonica e internet per i disabili con gravi limitazioni della capacità di deambulazione. L’Agcom ha però comunicato che, al termine di questo periodo di sperimentazione, potrà rivedere la disciplina delle agevolazioni e quindi eventualmente modificare l’elenco dei beneficiari. Consigliamo quindi al nostro lettore di monitorare le comunicazioni in merito a questa opportunità futura.

Se hai dubbi o vuoi porre una domanda di carattere previdenziale, fiscale e legge 104, invia qui il tuo quesito.

Impostazioni privacy