Occasione unica: garantito il posto fisso per ruoli tecnici e amministrativi, anche i diplomati possono candidarsi!

Lavoro a tempo indeterminati per tutti i diplomati o i laureati che si vorranno candidare per questi ruoli tecnici o amministrativi. Le info.

Tale occasione di lavoro sembra davvero essere una di quelle da non lasciarsi scappare per nessuna ragione al mondo. Ecco i dettagli principali da conoscere.

ruoli tecnici amministrativi
Canva Foto

Non stiamo parlando di un solo bando di concorso, ma di ben 5 selezioni pubbliche. Le stesse sono stata rese note sulla Gazzetta Ufficiale lo scorso 9 settembre 2022, precisamente sul bollettino numero 72. Il mittente di una simile moltitudine di offerte è una Provincia situata in una Regione del Nord Italia. La Regione è quella della Lombardia e la Provincia è quella di Monza e Brianza. Infatti, gli stessi bandi possono essere tranquillamente letti anche sul sito ufficiale della Provincia poco prima citata.

I 5 concorsi mirano all’assunzione di 50 nuove risorse le quali dovranno ricoprire ruoli tecnici o amministrativi. Come anticipato nel nostro titolo, è previsto in entrambi i casi un contratto a tempo indeterminato. Inoltre, l’aspetto positivo è che l’occasione è aperta a tutti: sia ai diplomati che ai laureati. Le 50 risorse saranno, di seguito, così distribuite. 20 lavoreranno presso i Centri per l’Impiego, 16 come assistenti contabili e 10 come assistenti tecnici. 3 saranno assunti come specialisti amministrativi contabili e l’ultimo come assistente tecnico.

Le zone di lavoro per tali ruoli tecnici e amministrativi sono le cittadine di Meda, Concorezzo e Sulbiate. Ma anche Cesano Maderno e altre ancora. Intanto, per chi fosse interessato ad altro, segnaliamo altre due proposte di lavoro. La realtà di Metropark sta cercando nuovi operatori della sosta presso Firenze, Milano, Verona, Venezia e Genova. Mentre, da poco è stato pubblicato il nuovo concorso straordinario per l’esercito 2022. Ebbene, detto questo, possiamo procedere con l’illustrazione generale dei 5 concorsi.

I requisiti generali necessari sia per i ruoli tecnici che amministrativi, cosa richiedono i 5 bandi

Per partecipare ad una delle 5 selezioni bisogna essere cittadini italiani, avere più di 18 anni e godere dei diritti civili e politici. Ovviamente, dunque, bisogna far parte dell’elettorato politico attivo e possedere la giusta idoneità fisica per i vari ruoli indicati. È fondamentale essere in possesso di una PEC e aver svolto il servizio di leva obbligatoria. Un simile obbligo è richiesto ai soggetti maschili nati entro il mese di dicembre dell’anno 1985.

Al contrario, non possono candidarsi tutti coloro che risultano essere destituiti oppure licenziati presso un precedente pubblico impiego. Il motivo per una simile condizione può essere di di tipo disciplinare oppure una carenza di rendimento. Allo stesso modo, non potranno candidarsi nemmeno coloro che sono soggetti a condanne penali che non permettono di lavorare con le pubbliche amministrazioni.

Per quanto riguarda i requisiti specifici, gli stessi sono riportati all’interno dei 5 bandi. È possibile leggere simili informazioni e altre ancora di diverso genere cliccando direttamente su questa pagina.

Cosa sappiamo sulla selezione e come ci si può candidare?

Qualora le domande ricevute dovessero superare il numero 50, è possibile che venga istituita una prima prova di tipo preselettiva. Alla stessa seguiranno le due prove d’esame ufficiali, ovvero una di tipo scritta e un’altra di tipo orale. Solo a coloro che si candidano per lavorare nei Centri per l’Impiego verrà applicata anche la valutazione dei titoli posseduti. Inoltre, è necessario pagare una tassa di concorso pari a 10,00 euro.

Passando alle domande di candidatura da inviare, queste devono essere spedite entro le ore 12:00 del giorno 10 ottobre 2022 in modalità telematica. La piattaforma di invio per le domande è riportata all’interno della pagina dei bandi di concorso poco prima menzionata. Una volta individuato il bando di interesse, ci si clicca sopra e si aprirà una scheda sulle informazioni generali del concorso stesso.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

All’interno della stessa, bisognerà porre la propria attenzione alla voce “Modalità di partecipazione” e pigiare sul rimando accanto “Clicca qui”. Dopo ciò, il sito rimanderà gli utenti direttamente alla pagina di invio della domanda. Per accedervi è necessario possedere lo SPID oppure la CNS. In mancanza degli stessi, come alternativa, ci si potrà registrare alla piattaforma con username e password.