Nuovi concorsi Rai: se sei giovane e diplomato non lasciarti scappare l’occasione di lavorare in TV!

La Rai ha lanciato due concorsi i quali permetteranno ai diplomati di poter fare carriera nel mondo della televisione.

La Rai ha bisogno di nuovo personale e per reclamare i giovani candidati ha deciso di bandire due concorsi inerenti a due settori operanti nel dietro le quinte.

concorsi rai
Canva Foto

Tutti noi la conosciamo come il primo polo televisivo presente in Italia la quale ogni anno riscuote successo grazie alle sue trasmissioni. Infatti, i programmi della Rai sono diventati alla portata di tutti e cercano di soddisfare i gusti e le esigenze del pubblico sempre più variegato. Insomma, gli stessi italiani, grazie anche ad altri canali definibili “non classici”, hanno la possibilità di godere di varie offerte di intrattenimento. Come dimenticare, poi, la sfida che da anni Rai e Mediaset si sono lanciati a suon di share? Dunque, stiamo parlando di un ambiente stimolante, in cui sono richiesti talenti con voglia di fare e, soprattutto, di vincere

Per questo motivo, la Rai ha deciso di emanare due concorsi diretti all’assunzione di due particolari figure. La prima è quella dell’impiegato e la seconda è quella dell’assistente di redazione. I posti resi disponibili sono 35 e sono così divisi: 25 sono riservati agli impiegati e 10 agli assistenti. L’altra particolarità dei concorsi in questione è che sono rivolti agli under 35 i quali saranno inseriti tramite un contratto di apprendistato professionalizzante.

Ma prima di procedere con l’illustrazione dei dettagli inerenti alle due selezioni, proponiamo altre offerte di lavoro diverse. La città di Torino ha bandito 4 selezioni pubbliche per 125 nuove unità da impiegare in diversi settori. Oppure, un’altra interessante offerta riguarda Primark il quale è pronto ad aprire a Marcianise, in Provincia di Caserta, offrendo lavoro a chi lo cerca. Dopo questa parentesi, possiamo concentraci su quanto menzionato poco prima.

Quali sono i requisiti generali per potersi candidare ai due concorsi della Rai?

Prima di spiegare nel dettaglio i ruoli citati, è giusto iniziare dai requisiti generici che ogni bando riporta. Possono fare domanda chi è cittadino italiano, chi è cittadino di un paese dell’Unione Europea, ma anche chi è cittadino di un paese estraneo alla stessa. È importante, in quest’ultimo caso, la presenza del regolare permesso di soggiorno nel nostro paese. Come detto poco prima, le offerte di lavoro sono rivolte ai candidati che possiedono tra i 18 ed i 29 anni e 364 giorni. Poi, come unico requisito formativo, è richiesto il diploma di maturità. Allo stesso si aggiunge, solo per gli assistenti di redazione, la patente di guida di tipo B.

Al contrario, non possono presentare la domanda tutti coloro che risultano esser stati licenziati dalla Rai o da un’altra società del gruppo. Stesso discorso vale per chi già lavora in Rai o sempre in un’altra società con a capo la stessa. Analogamente, anche chi ha stipulato con la Rai o con un’altra società del gruppo uno o più contratti per lavorare nelle mansioni riportate nei bandi non può candidarsi. Per maggiori dettagli sui requisiti, è bene dare un’occhiata ai bandi riportati a fine pagina.

Conosciamo meglio i due ruoli: di cosa si occupano l’impiegato e l’assistente di redazione?

L’impiegato dovrà occuparsi di mansioni di tipo amministrativo. Una situazione del genere lo porterà a relazionarsi con collaboratori esterni e referenti delle varie strutture dell’azienda. Di certo, lo stesso potrà anche essere collocato presso una determinata area di attività e coordinare altri collaboratori. L’impiegato potrà essere collocato presso le varie sedi dell’azienda in base alle esigenze della stessa.

Per quanto riguarda il ruolo di assistente di redazione, già da come ci dice il termine, è facile capire che si lavorerà nel mondo del giornalismo. Lo stesso si occuperà di mansioni organizzative e amministrative, ma anche di segreteria e di supporto nella creazione di prodotti giornalistici. Pertanto, è necessario anche possedere delle competenze nel settore delle tecnologie informatiche. L’assistente, per quanto riguarda la collocazione geografica, sarà trasferiti nelle varie redazioni giornalistiche di proprietà della Rai sempre in base alle esigenze lavorative di quest’ultima.

Come si svolgerà la selezione e cosa bisogna fare per inviare la domanda?

Entrambi i bandi emanati dalla Rai prevedono una prima fase di valutazione dei titoli a cui seguirà una prova preselettiva scritta, a risposta multipla, la quale avrà luogo da remoto. L’ultima prova consiste in un colloquio di tipo tecnico e conoscitivo che si terrà a Roma. Tutte le informazioni in merito alle date delle prove saranno indicate tramite il sito della Rai e indirizzate ai candidati tramite l’invio di email.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Gli interessati potranno candidarsi ad entrambi i concorsi entro le ore 12:00 del 23 settembre 2022. La candidatura, come spesso accade, è di tipo telematica. Per conoscere il bando e la piattaforma di invio della domanda per il ruolo di impiegato, basta cliccare su questa pagina. Invece, per leggere il bando e conoscere la piattaforma di candidatura per la posizione di assistente di redazione è necessario pigiare su questo link.