‘Do not Disturb’, come bloccare una persona su WhatsApp senza che se ne accorga

In molti vorrebbero poter bloccare una persona su WhatsApp senza che se ne accorga, magari per non rovinare completamente l’amicizia.

Ci sono tante funzioni su WhatsApp che permettono, fortunatamente, di non essere costantemente reperibili. Comodità e tecnologia sì, ma ci vuole anche un po’ di privacy.

bloccare una persona su WhatsApp senza che se ne accorga
Canva

E in fatto di privacy, ultimamente, le grandi società come Meta hanno dovuto per forza confrontarsi, per offrire prodotti più consoni alle esigenze dei consumatori. Gli utenti, fino a poco tempo fa, erano “costretti” a bloccare un contatto se non volevano essere disturbati.

Il fatto di “bloccare”, però, viene visto come un gesto quasi offensivo, ed è divenuta una pratica che mette in imbarazzo. Perché tra il voler essere raggiunti ogni tanto e e impedire qualsiasi comunicazione esistono ovviamente tante vie di mezzo.

Immaginiamo la classica situazione dei gruppi. Spesso dobbiamo aderire per un “obbligo” non scritto. Il caso più rappresentativo è la chat dei genitori della classe dei figli. I messaggi possono essere utili, per conoscere le novità in tempo reale, uno sciopero, le date dei ricevimenti degli insegnanti e tanto altro.

Ma spesso queste chat “perdono il controllo” e si rischia di dover subire centinaia di notifiche. Per poi leggere commenti inutili, ricette di torte e arrosti, e discorsi di cui vorremmo fare proprio a meno. Ecco che però la famosa App di messaggistica offre una soluzione.

Come bloccare una persona su WhatsApp senza che se ne accorga

Il trucco per silenziare una persona senza arrivare a bloccarla è davvero semplice. Basta operare sulle opzioni di WhatsApp. È sufficiente silenziare la chat e poi archiviarla.

Dobbiamo andare sulla chat del gruppo e tenere premuto su di essa per un istante più lungo del solito. Compariranno alcune icone di opzioni. Dobbiamo cercare quella con l’altoparlante sbarrato. Che è quella che garantisce la modalità silenziosa. Subito dopo compariranno altre tre opzioni, ovvero se tenere la chat silenziosa per 8 ore, per una settimana o per sempre.

Una volta fatto questo, passiamo al secondo step. Teniamo di nuovo premuto il dito sulla chat e vedremo apparire delle opzioni in alto. Dobbiamo selezionare quella cartellina con il disegno di una freccia all’ingiù. Si tratta della funzione archiviazione.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

D’ora in avanti, i contatti potranno scrivere quanto vogliono ma noi non riceveremo le notifiche. Se vogliamo ripristinare la chat e inserirla nuovamente nell’elenco di quelle attive, basta andare in fondo all’elenco delle chat. C’è la sezione “archiviate”, da dove potremo scegliere quali riportare “in vita” e quali lasciare lì. Magari per sempre.