Conto BancoPosta: quanto costa aprirne uno? Incredibile la risposta

Un’alternativa ai conti correnti bancari è il conto BancoPosta. Sono tanti gli italiani che affidano a Poste Italiane i propri risparmi.

Inoltre, Poste Italiane offre ai propri clienti altri prodotti finanziari, come Libretti di risparmio e Buoni fruttiferi postali.

conto bancoposta
Canva

Anzi, sono propri i buoni postali con ottimi tassi di interesse e il boom di sottoscrizioni a essere scelti dagli italiani come strumenti di investimento.

Conto BancoPosta: quanto costa aprirne uno? Incredibile la risposta

“Salve, ho trovato un addebito di 6 euro sul mio conto corrente postale. Mi potreste dire di cosa si tratta?”. Possiamo rispendere a questa domanda in modo semplice. Si tratta del canone conto che viene addebitato alla fine di ogni mese.

Quindi, non è un addebito “sconosciuto”. Solo che in precedenza, era di 4 euro, mentre a partire da fine luglio è aumento ed è di 6 euro.

Prendendo spunto dal quesito posto dal nostro Lettore, in questo articolo spiegheremo quanto costa aprire un conto BancoPosta e come funziona.

Per prima cosa spieghiamo che cosa è BancoPosta. Si tratta di un conto corrente che Poste Italiane mette a disposizione dei propri clienti. Di conseguenza, aprendo un conto postale il cliente diventerà un correntista BancoPosta.

Destinato solamente a persone fisiche, propone diverse alternative per una più ampia casistica di clienti. Quindi, è possibile scegliere il conto BancoPosta secondo le proprie esigenze.

Come un qualsiasi altro conto corrente, anche con il conto Bancoposta è possibile:

  • versare e prelevare denaro sia tramite gli uffici bancari sia tramite gli sportelli ATM. Ma anche nei bancomat di una qualsiasi banca;
  • effettuare varie operazioni, come bonifici o domiciliazioni delle bollette;
  • accreditare lo stipendio;
  • ricevere una carta di debito, credito oppure assegni.

Inoltre, il conto può essere gestito non solo presso gli sportelli degli uffici postali, ma anche tramite i servizi home banking. Oppure, in modo ancora più semplice, anche tramite l’applicazione BancoPosta.

Quale conto corrente postale scegliere

Il Conto BancoPosta è un unico conto ma con varie alternative adatta ai propri bisogni. Tra l’altro se le esigenze dovessero cambiare, anche il conto cambierebbe.

Start giovani è adatto a chi ha meno di 30 anni. Il conto deve essere però monointestato. Il canone mensile è di 2 euro con la possibilità di essere ridotto in particolari condizioni. Sono inclusi i seguenti servizi:

  • carta di debito Postepay;
  • internet e Mobile Banking (Banca Multicanale);
  • carnet Assegni (1/anno);
  • prelievi dagli ATM Postamat;
  • bonifici e postagiro online e da App.

Il canone si potrebbe ridurre di 1 euro se viene accreditato uno stipendio di almeno 700 euro oppure se si è in possesso di PostePay Evolution. I titolari di partita IVA o di Conto BancoPosta Business Link possono ridurre il canone di 2 euro.

Invece, il conto Start ha un canone mensile di 6 euro ed è adatto per chi ha più di 30 anni. I servizi che offre sono:

  • carta di debito Postepay per ogni intestatario;
  • internet e Mobile Banking (Banca Multicanale);
  • carnet Assegni (1/anno);
  • prelievi dagli ATM Postamat.

Si potrebbe ottenere la riduzione del canone: 2 euro se si accredita uno stipendio di almeno 700 euro; 1 euro se si ha un patrimonio superiore o uguale a 5.000 euro di giacenza, con contratto e questionario Mifid valido; 3 euro se titolari di Partita IVA e di un Conto BancoPosta Business Link.

Conti postali Medium e Plus

Per coloro che effettuano molti bonifici sia online sia tramite app, possono scegliere il conto Medium con un canone mensile di 7 euro. I servizi offerti sono:

  • carta di debito Postepay per ogni intestatario;
  • internet e Mobile Banking (Banca Multicanale);
  • carnet Assegni (1/anno);
  • prelievi dagli ATM Postamat;
  • bonifici e postagiro online e da App.

Anche in questo caso, il canone potrà essere ridotto: 2 euro se si accredita lo stipendio di almeno 700 euro; 2 euro se si ha un patrimonio superiore o uguale a 10mila euro di giacenza, con contratto e questionario Mifid valido; 3 euro se titolari di Partita IVA e di un Conto BancoPosta Business Link.

Infine, Plus è il conto non solo per chi effettua frequenti bonifici via web o sia app, ma anche per coloro che hanno bisogno di una carta di credito. Il canone mensile è di 9 euro. I servizi inclusi sono:

  • carta di debito Postepay per ogni intestatario;
  • internet e Mobile Banking (Banca Multicanale);
  • carnet Assegni (1/anno);
  • prelievi dagli ATM Postamat;
  • bonifici e postagiro online/da app;
  • carta di credito classica.

Con questo conto è possibile ridurre il canone di: 2 euro se si accredita uno stipendio di almeno 700 euro; 2 euro se si ha un patrimonio superiore o uguale a 2omila euro di giacenza, con contratto e questionario Mifid valido; 3 euro se titolari di Partita IVA e di un Conto BancoPosta Business Link.

Come aprire un conto corrente postale

Aprire un conto BancoPosta è semplice e può essere fatto presso gli uffici postali presenti in Italia. Un consulente specializzato aiuterà i futuri correntisti alla scelta del conto più adatto alle proprie esigenze.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

In alternativa, ma solo per i conti Start, Medium e Start giovani, è possibile aprire il conto direttamente tramite l’applicazione BancoPosta. È possibile scaricare l’app su dispositivi iOS o Android seguendo poi le istruzioni.