Allerta farmaci e alimenti (pasta, cioccolata, mandorle) per rischio chimico e Salmonella, cosa sta succedendo in Italia

Continua l’allerta su farmaci e alimenti (pasta, cioccolata, mandorle) con ritiro immediato per rischio chimico e batterico (salmonella). 

Una settimana molto difficile sotto tanti aspetti, oltre al virus Omicron e la nuova forma di epatite acuta che colpisce i bambini, non sono mancate le allerte su farmaci e alimenti.

ALLERTA FARMACI ALIMENTI
Canva

In breve le principali notizie sui ritiri operati dal Ministero della Salute per proteggere la salute dei cittadini.

Farmaci ritirati per rischio chimico e batterico

Importante ritiro di farmaco usato nella cura dell’ipertensione, comunemente denominata “pressione alta” e patologie cardiache. Il ritiro si è reso indispensabile per la presenza di batteri o sostanze chimiche nocive per la salute. Qui tutti i chiarimenti: “ritirato farmaco per la pressione alta e problemi di cuore“.

Allerte alimentari: mandorle, pasta, salmonella nella cioccolata e nell’acqua

Sempre nella settimana c’è stato un susseguirsi di richiami in ambito alimentare, l’ultimo riguarda le mandorle sgusciate ritirate dagli scaffali dei supermercati con la motivazione di rischio chimico. Qui la nota marca e i lotti: “mandorle ritirate dal commercio per rischio chimico: ecco lotto e marca“. Ma ritirato anche un noto marchio di Crema alle nocciole non idonea al consumo“.

Continua l’allarme di glifosfato nella pasta italiana, compresa quella Bio, ecco la lista completa, anche se un noto marchio italiano esaminato non presenta nessuna traccia di glifosfato e risulta il migliore in commercio: “Allarme Glifosfato nella pasta, ma una marca famosa è la migliore in Italia“.

Infine, a preoccupare gli italiani la Salmonella nella cioccolata della Ferrero con casi anche in Italia. Poi, si è aggiunga la notizia che la Salmonella è stata trovata anche nell’acqua e la preoccupazione dilaga.

Tra le tante notizie preoccupanti, arriva dalla scienza una buona notizia e riguarda il colesterolo buono (HDL) che potrebbe ridurre il rischio di Alzheimer. Qui lo studio: “Il colesterolo buono (HDL) può ridurre il rischio di Demenza e di Alzheimer

Nella nostra rubrica inoltre, ci sono tanti consigli per come pulire ortaggi e frutta