Legge 104 e blocco diesel Euro 4: c’è una regola che non tutti conoscono

Le auto Euro 4 creano molti problemi e considerate dannose per l’ambiente ed è per questo che molti Comuni hanno introdotto i blocchi. 

Ad esempio, in Lombardia, le auto Euro 4 non sono più autorizzate a circolare dal’11 gennaio 2021. Questo blocco si è aggiunto al blocco della Area B di Milano. Ma gli automobilisti che sono titolari della legge 104, possono circolare? È questa la domanda a cui rispondiamo oggi in base alle eccezioni previste dalle disposizioni dell’Amministrazione Comunale.

Legge 104 e blocco diesel Euro 4
Adobe Stock

Le auto Euro 4 benzina o diesel sono immatricolate dopo il primo gennaio 2016, come anche i modelli Euro 0,1,2 e 3, che sono interessati al blocco. Un Lettore pone agli Esperti la seguente domanda:”Buongiorno, volevo sapere se per possessori di legge 104 nell’area B di Milano possono  continuare ad utilizzare diesel Euro 4 oppure deve sostituire veicolo? Grazie

Legge 104 e blocco diesel Euro 4: veicoli esclusi dal divieto di circolazione

Le misure del blocco diesel Euro 4, non si applicano per le seguenti tipologie di:

a) veicoli ibridi, micro veicoli, elettrici e multimodali, elettroveicoli ultraleggeri;

b) veicoli alimenti a gas o doppia alimentazione (benzina – gas), gpl o gas naturale;

c) veicoli di interesse collezionistico o storico;

d) veicoli classificati come macchine agricole;

e) motoveicoli e ciclomotori dotati di motore;

f) veicoli di tipo pubblico o sociale;

g) veicoli della Polizia di Stato, Penitenziaria, della Guardia di Finanza, eccetera;

h) veicoli di pronto soccorso sanitario;

i) mezzi di trasporto pubblico, scuola bus.

l) veicoli muniti del contrassegno per il trasporto di portatori di handicap ed esclusivamente utilizzati negli spostamenti del portatore di handicap stesso;

m) veicoli utilizzati per servizi di assistenza ai portatori di handicap. Per poter circolare devono essere muniti di apposita autorizzazione rilasciata dal Sindaco o suo delegato;

n) autovetture targate CD (Corpo Diplomatico) e CC (Corpo Consolare);

o) veicoli con prenotazione della visita di revisione, la giustificazione è finalizzata alla sola visita.

Deroghe al divieto di circolazione

Sul sito del Comune di Milano, tra le deroghe ai limiti di circolazione, sono inseriti i seguenti veicoli:

a) auto speciali definiti tali, dal Codice della Strada all’articolo 54 lettera f), g) e n);

b) veicoli pubblici e privati finalizzati a svolgere funzioni di pubblico servizio o di pubblica utilità. Le auto devono essere individuabili o con adeguato contrassegno o con certificazione del datore di lavoro. La certificazione deve attestare che svolgono servizi manutentivi di emergenza;

c) veicoli degli operatori del commercio ambulante aderenti al Progetto Move-In (D.G.R. n. 3102/2020 e nell’allegato 3 del D.G.R. n. 3606/2020);

d) veicoli utilizzati per il trasporto di persone sottoposte a terapie indispensabili ed indifferibili per la cura di gravi malattie in grado di esibire relativa certificazione medica;

e) car pooling (veicolo con a bordo almeno tre persone);

f) veicoli delle autoscuole per le esercitazioni di guida e svolgimento della patente C, CE, D, DE, C1, C1E, D1, D1E e BE (D.L. 285/1996 art. 116).

In questi giorni il caro benzina è alle stelle con prezzi da non credere, e si cerca di risparmiare e non sostituire, se possibile, la vecchia auto.

Circolazione area B di Milano

Come sopra evidenziato, il veicolo Euro 4 può continuare a circolare nell’area B di Milano, solo nel caso di “veicoli muniti del contrassegno per il trasporto di portatori di handicap ed esclusivamente utilizzati negli spostamenti del portatore di handicap stesso“.

Inoltre, sono escluse dal divieto le autostrade, le strade di interesse regionale E1; i tratti di collegamento tra autostrade e strade di interesse regionale R1; parcheggi posti in prossimità di stazioni periferiche dei mezzi pubblici, svincoli autostradali.

<<Se hai dubbi o vuoi porre una domanda di carattere previdenziale, fiscale e legge 104, inviala alla mail: esperto.informazioneoggi@gmail.com>>>

Impostazioni privacy