Bonus luce, gas e acqua, arrivano i nuovi importi: il reale dello sconto

La legge di Bilancio 2024 ha prorogato il Bonus per le famiglie che sono in difficoltà economiche e non riescono a pagare le bollette. A quanto ammonta?

La Legge di Bilancio 2024 ha modificato i requisiti reddituali per poter usufruire delle agevolazioni sul pagamento delle utenze di luce, gas e acqua.

bonus bollette 2024
Sono state riconfermate le agevolazioni per le utenze di luce, gas e acqua – informazioneoggi.it

Se, infatti, per il 2023 la soglia ISEE per ottenere il Bonus era stata fissata a 15 mila euro (per i nuclei familiari con meno di quattro figli a carico) o 30 mila euro (per i nuclei con almeno quattro figli a carico), per il 2024, questi requisiti rimarranno validi soltanto per il Bonus luce ed esclusivamente per il primo trimestre dell’anno.

Per il Bonus gas e acqua, invece, il limite è stato fissato a 9.530 euro (per le famiglie con meno di quattro figli a carico) o a 20 mila euro (per i nuclei con almeno quattro figli a carico).

Questo vuol dire che diminuiranno i beneficiari dell’agevolazione.

Solo per la bolletta dell’energia elettrica, poi, si avrà diritto a un contributo straordinario, valido solo per il primo trimestre del 2024, erogato a seconda del numero dei componenti del nucleo familiare.

A quanto ammontano gli importi del Bonus? Scopriamolo.

Leggi anche: “Nuovo Bonus bollette: scopri subito se rientri tra i beneficiari!“.

Come viene erogato il Bonus bollette?

Sul sito di ARERA non sono ancora stati pubblicati i valori relativi al 2024. Per avere un’idea della cifre erogabili, analizziamo gli importi dell’ultimo trimestre del 2023.

Relativamente al Bonus elettrico, per le famiglie con ISEE fino a 9.530 euro, sono stati riconosciuti:

  • 120,45 euro con 1 o 2 figli a carico;
  • 149,65 euro con 3 o 4 figli a carico;
  • 167,90 euro con più di 4 figli a carico.

Per i nuclei con un ISEE superiore a 9.530 euro, il Bonus è stato riconosciuto solo all’80%, nel seguente modo:

  • 96,36 euro con 1 o 2 figli a carico;
  • 119,72 euro con 3 o 4 figli a carico;
  • 134,32 euro con più di 4 figli a carico.

Leggi anche: “Bonus bollette, sconti diretti per clienti vulnerabili: chi sono e come chiederli“.

L’ammontare del Bonus gas, invece, varia in base alla zona climatica e al numero dei componenti del nucleo familiare. Per i piccoli nuclei, infatti, le cifre vanno da 78,54 euro a 142,60 euro; per le famiglie con almeno quattro figli a carico, invece, gli importi sono compresi tra 96,84 euro e 143,53 euro.

Il Bonus acqua, infine, non è uguale per tutti i beneficiari, perché le tariffe variano da Comune a Comune. Per capire la cifra dell’agevolazione, dunque, bisogna contattare il proprio gestore idrico.

Il Bonus bollette è accreditato in automatico alle famiglie in condizione di disagio economico che hanno presentato la DSU (Dichiarazione Sostitutiva Unica). Non è, dunque, necessario presentare alcuna domanda specifica.

Lascia un commento


Impostazioni privacy