Bonus bicicletta: importo, requisiti e come richiederlo

Un nuovo Bonus può essere richiesto per risparmiare sull’acquisto di una bicicletta. Vediamo come funziona e chi può richiederlo.

Importo, requisiti, modalità di inoltro della domanda, procedura, scopriamo come ottenere il Bonus bicicletta 2024, un’agevolazione regionale dell’Emilia Romagna ma che presto arriverà anche in altre Regioni.

Bonus bicicletta 2024, come funziona
Risparmiare sull’acquisto di una bicicletta grazie ad un Bonus (Informazioneoggi.it)

Il vero risparmio si avrà lasciando l’auto in garage. Basta con continui pieni di carburante, non è più conveniente girare la città in bici? Ci saranno benefici anche per la salute e l’umore. Pedalare aiuta a mantenersi in forma, a scaricare pensieri mentre si accumula vitamina D grazie ai raggi del sole che baciano il volto. Bisogna lasciarsi alle spalle atteggiamenti pigri e poco salutari nonché poco ecologici. Meglio rispettare il proprio corpo e l’ambiente modificando – dove possibile – le abitudini.

Il tragitto da casa a lavoro, ad esempio, può essere percorso in bicicletta? Se la risposta è si dovete impegnarvi affinché ci sia il cambiamento per risparmiare e per guadagnarci in salute. Se non avete una bicicletta, poi, potete approfittare del Bonus attivo nel 2024 per risparmiare sull’acquisto. La sperimentazione inizia in Emilia Romagna ma ben presto coinvolgerà Lombardia, Lazio, Piemonte, Trentino Alto Adige, Toscana, Campania, Sicilia e Puglia.

Come funziona il Bonus regionale biciclette 2024

Beneficiarie dell’agevolazioni sono tutte le persone fisiche maggiorenni che risiedono in uno dei 207 Comuni attualmente aderenti alla sperimentazione. Il Bonus permette di comprare una bicicletta con uno sconto del 50% (tetto massimo di 500 euro). Il mezzo dovrà avere la pedalata assistita. Sale a mille euro il massimale in caso di acquisto di una cargo bike a pedalata assistita.

L’obiettivo è promuovere la mobilità sostenibile. Si inizia dall’Emilia Romagna, come detto, con la spesa che dovrà essere effettuata entro il 31 dicembre 2024. Il bando si rivolge ai cittadini residenti in aree più esposte al superamento dei limiti dei valori inquinanti aderenti all’iniziativa. Si vuole ridurre la concentrazione di PM10 e Nox. La residenza nei Comuni aderenti è requisito fondamentale. Inoltre per la richiesta del Bonus occorrerà avere le ricevute del pagamento della bicicletta e un conto corrente intestato per l’accredito del contributo.

La domanda si invierà telematicamente utilizzando l’apposito portale accedendo con SPID, Carta di Identità Elettronica o Carta Nazionale dei Servizi. Servirà una marca da bollo da 16 euro e la fattura comprovante la spesa completa della dicitura “Programma di finanziamento per il miglioramento della qualità dell’aria nel territorio delle Regioni del Bacino padano, Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica e Regione Emilia-Romagna”. Tra i dati da inserire nella domanda anche il prezzo finale del mezzo.

Impostazioni privacy