SPID per minori con Poste Italiane: istruzioni, costi e documentazione

I genitori o tutori possono chiedere lo SPID anche per figli minorenni. La procedura con Poste Italiane sarà semplice e il costo minimo.

Il servizio PosteID abilitato a SPID si rivolge a tutti i cittadini maggiorenni e minorenni – anche se nati all’estero – residenti in Italia. I genitori possono procedere con la richiesta registrandosi su posteid.poste.it e completando l’iter con l’identificazione in presenza.

SPID per minorenni, la procedura con Poste Italiane
Come richiedere lo SPID per un figlio minorenne con Poste Italiane (Informazioneoggi.it)

Lo SPID è il Sistema Pubblico di Identità Digitale indispensabile per accedere ai servizi della Pubblica Amministrazione. L’identità è composta da una coppia di credenziali – username e password – strettamente personali da utilizzare ogni volta che su un portale o app si trova la dicitura “Entra con SPID”. Per iniziare la procedura di richiesta dello SPID occorre scegliere un gestore di identità come Poste Italiane.

I genitori possono chiedere l’Identità Digitale per il figlio minorenne accedendo alla propria area personale tramite il sito posteid.poste.it. Durante l’iter verrà richiesto di dichiarare la titolarità della responsabilità genitoriale del minore e – in caso di presenza di un secondo soggetto con la responsabilità genitoriale – dovrà confermare la delega alla gestione dell’identità comunicandone nome e cognome.

La procedura di richiesta dello SPID per un minorenne

Al termine della procedura iniziata su posteid.poste.it, il genitore richiedente lo SPID per il minorenne otterrà un codice di verifica che dovrà essere comunicato al figlio. Utilizzando questo codice il minore potrà proseguire con la registrazione per attivare la propria identità digitale accedendo lui stesso al sito prima citato. Dovrà necessariamente scegliere l’identificazione in Ufficio Postale perché al momento è l’unica opzione concessa in caso di SPID per minori.

All’inizio della registrazione sarà richiesto l’inserimento del codice di verifica. Durante l’iter occorrerà indicare un numero di cellulare personale. Se il minore non dovesse averlo potrà associare la propria ID a quella del genitore che ha richiesto l’attivazione dello SPID. Una volta conclusa la procedura si verrà informati di dover attendere una email in cui si avvisa che si potrà andare in Ufficio Postale per l’identificazione (previo appuntamento prenotabile con la funzionalità “Prenota ticket” dal sito di Poste Italiane).

Il minore dovrà recarsi munito di carta di identità e accompagnato dal genitore che ha avviato l’iter di attivazione dell’Identità Digitale. Pochi minuti e lo SPID sarà attivato. La password andrà conservata con cura. In caso venisse dimenticata sarà compito del genitore richiedente avviare il recupero della stessa. Concludiamo con i costi della richiesta dello SPID. Durante l’identificazione in presenza presso l’Ufficio Postale occorrerà pagare 12 euro.

Lascia un commento


Impostazioni privacy