Vieni a scoprire come assumere tutta la Vitamina C che ti serve, e le arance non c’entrano

Assumere Vitamina C è fondamentale per mantenersi in salute, ma forse non tutti sanno come fare scorta anche senza una spremuta di arance.

La vitamina C, o acido ascorbico, è nota per i suoi forti poteri antiossidanti, per l’aiuto che dà alle difese immunitarie e anche per il contributo preventivo alla formazione di molte forme di tumori.

dove si trova la vitamina c
Possiamo assumere la Vitamina C anche senza le arance – InformazioneOggi.it

Oggi possiamo andare in farmacia e acquistare degli integratori, se ad esempio pensiamo che nella nostra dieta non stiamo assumendo abbastanza vitamina C. Ma c’è da dire che è sempre meglio assumere le sostanze dalla frutta e dalla verdura fresche e poi con gli integratori c’è il rischio di sovradosaggio.

Ecco che allora, prima di sbagliare, possiamo capire innanzitutto qual è la dose giornaliera consigliata e poi anche scegliere la modalità migliore per fare scorta di Vitamina C.

Scopri subito qual è l’alimento che contiene più Vitamina C delle arance

Secondo le linee guida divulgate dagli esperti, un soggetto sano adulto maschio ha bisogno di 75 mg. di Vitamina C al giorno, mentre per le donne la dose è di 60 mg.

Assumere troppa poca vitamina o anche assumerne troppa può portare a diverse conseguenze. Nel primo caso, si può andare incontro a scorbuto, una patologia che dà come sintomi apatia, anemia e inappetenza e poi possono insorgere altri disturbi, come il sanguinamento delle gengive, la caduta dei denti, forti dolori muscolari e anche il manifestarsi di emorragie.

Nel secondo caso, ovvero se si assume troppa Vitamina C magari a causa degli integratori, si può andare incontro a problemi ai reni, con formazione di calcoli, oppure a una eccessiva quantità di ferro nel sangue, perché come sappiamo la Vitamina C agisce da catalizzatore nell’assimilazione di questo elemento.

Tutti sanno che la Vitamina C si deve assumere preferibilmente attraverso cibi freschi e non cotti, e dunque molte persone bevono la spremuta di arancia, o mangiano gli agrumi, pensando che siano quelli che ne contengono di più. In realtà, un’arancia media ne contiene circa 50 mg.

Ma se vogliamo un “booster” possiamo scegliere di mangiare un altro frutto, ovvero il kiwi. Le quantità presenti sono infatti superiori, tanto che nei kiwi verdi, quelli “classici” insomma, ne troviamo circa 90 mg. E nelle varietà gialle la quantità di vitamina C può arrivare addirittura a 160 mg.

Ecco che possiamo variare l’apporto della preziosa vitamina anche variando il consueto consumo di arance, fragole, mandarini, spinaci e broccoli, perché magari non siamo nella stagione adatta per questi frutti e verdure.

Lascia un commento


Impostazioni privacy