Previsioni meteo weekend del 20-21 gennaio: la tempesta Irene costringerà ad armarsi di cappotti in tutta Italia?

Arrivata nelle ultime ore di mercoledì 17 gennaio, la tempesta Irene ha portato venti freddi, piogge intense e calo temperature.

Gennaio si conferma mese freddo per antonomasia, almeno alle latitudini dell’emisfero settentrionale o boreale. Infatti le previsioni meteorologiche più aggiornate hanno indicato l’arrivo – a metà settimana – della tempesta Irene, una perturbazione che ha portato nella penisola un nuovo brusco abbassamento delle temperature, ma anche temporali e venti gelidi. Questi ultimi, in particolare, faranno aumentare la sensazione di essere piombati nell’inverno vero e proprio.

Un puzzle fotografico con foto di fulmini e grandine

Ma come cambierà il tempo da qui al fine settimana? Facciamo chiarezza di seguito.

Tempesta Irene in arrivo mercoledì 17 gennaio ma tempo subito in miglioramento

Una perturbazione intensa, che fa sembrare un lontano ricordo il clima mite di fine anno: la tempesta Irene, dopo un passaggio sulla penisola Iberica, su Francia e Portogallo, ha raggiunto da alcune ore il nostro paese, portando piogge nelle regioni settentrionali e neve sulle Alpi. Ed anche a quote basse gli abbondanti fiocchi non sono mancati. Sull’Appennino, invece, come da tradizione la neve si fa attendere a quote più basse e finora, pur con il passaggio della tempesta Irene, è visibile dai 1.800 metri di altitudine.

Basta dare un’occhiata alla mappa del continente e ai movimenti della perturbazione in oggetto, per rendersi conto che le prime regioni ad essere toccate sono quelle del Nord: nella Liguria di levante, nell’alta Toscana e nella Venezia Giulia in settimana spazio a piogge e temporali, anche di una certa intensità.

Mentre la neve cadrà copiosamente sull’arco alpino e prealpino. In particolare cime imbiancate oltre i 2mila metri nelle Alpi occidentali, ma anche a quote collinari su quelle centrali e orientali, in Friuli, Trentino-Alto Adige, Friuli, Piemonte, alto Veneto. Pure le colline lombarde imbiancate, a seguito del passaggio della tempesta Irene.

Tuttavia, nella giornate di giovedì 18 gennaio la forza della perturbazione calerà, per lasciare poi spazio ad un tempo in graduale miglioramento. Nel Sud bel tempo in vasti territori, mentre in Toscana vi sarà spazio per isolati rovesci. Fenomeni nel corso della giornata in attenuazione, con brevi piogge nella serata.

Previsioni meteo weekend metà gennaio: ancora freddo ma anche il bel tempo

Venerdì 19 il tempo si caratterizzerà per temperature ancora basse, specialmente nelle aree alpine e sulle coste del mare Adriatico. Poche piogge nel centro-nord, ma possibili nevicate dai 500 metri. Sole al sud. In questi giorni occhio al vento, perché le raffiche potranno essere importanti nelle regioni centrali e meridionali.

Il meteo sarà ancora turbolento fino al weekend: un’ondata di freddo è attesa entro sabato-domenica, ma con il cielo sereno nelle regioni settentrionali. Alcuni addensamenti di nuvole, invece, nel Sud. Piogge ridotte nel complesso, ma il meteo dei prossimi giorni indica possibili nevicate fino a quote basse sull’Appennino abruzzese e molisano. Nel sud Italia le precipitazioni nevose saranno evidenti nelle aree appenniniche.

Lascia un commento


Impostazioni privacy