Alexa di Amazon si può usare come antifurto: come proteggere casa dai ladri

Forse non tutti sanno che Alexa di Amazon può essere utilizzata anche in funzione antifurto, grazie ad alcuni facili operazioni. I dettagli.

Chi ama la tecnologia e magari ha intenzione di sfruttare al meglio tutte le funzionalità della domotica, avrà sicuramente già sentito parlare di Alexa, l’assai pubblicizzata assistente integrata negli speaker commercializzati da Amazon. Questa particolare tecnologia dell’azienda americana ha la peculiarità di essere comandata con la propria voce, ma per fare che cosa? Ebbene, consultando Alexa si potrà avere ad es. informazioni sul traffico in un certo momento o sulle previsioni meteorologiche oppure, ancora, sarà possibile comandare la rete di dispositivi smart presenti nella propria abitazione.

Alexa di Amazon
Alexa di Amazon ha una funzionalità anti ladro che non tutti conoscono (Informazione Oggi)

In altre parole, Alexa è un’intelligenza artificiale con il ruolo di assistente personale, attraverso cui si può interagire con comandi vocali impartiti grazie a dispositivi ad hoc, quali gli smart speaker Amazon Echo, oppure pc o cellulari che usufruiscono dell’app Alexa.

Forse però non tutti sanno che si può utilizzare Alexa, anche come antifurto per proteggere la propria abitazione? Vediamo come.

Alexa in versione antifurto: il contesto di riferimento

Negli ultimi anni i furti nelle abitazioni sono aumentati di numero, e non sono pochi coloro che si chiedono come annullare ogni rischio di visite sgradite ed intrusioni tra le mura domestiche. Come accennato in apertura, tra le funzionalità di Alexa c’è anche quella antifurto, ma come attivarla? Ebbene, usare Alexa di Amazon come antifurto per la propria abitazione impone l’integrazione di dispositivi di sicurezza, ma anche la configurazione di specifiche ‘routine’.

In primis occorrerà avere un sistema di sicurezza compatibile con Alexa. Ci sono molti dispositivi sul mercato, come telecamere di sicurezza, sensori di movimento, sensori per porte e finestre, che possono combinarsi con Alexa. Anzi molti di questi dispositivi smart sono in vendita nel sito web di Amazon. Di seguito andranno posizionati in punti strategici della casa e, come passo successivo, l’app Alexa andrà configurata sul proprio dispositivo tecnologico: in particolare, andrà aggiunto il dispositivo di sicurezza al sistema Alexa, in modo che quest’ultimo possa individuarlo ed utilizzarlo in funzione antifurto.

La routine di Alexa e la funzionalità antifurto

La configurazione della citata routine è lo step chiave, per usare Alexa come antifurto per la propria abitazione. Sarà possibile infatti impostare una routine specifica di Alexa, allo scopo di automatizzare azioni in risposta ad alcuni eventi scatenanti. Per es. sarà possibile approntare una routine che attivi tutte le telecamere e i sensori al momento in cui si esce per andare al lavoro – con la disattivazione automatica al momento del ritorno a casa. Per questa via, sarà facile e veloce configurare azioni come ad es. l’attivazione di allarmi o l’accensione delle luci, nel caso sia individuato un movimento dalle telecamere di sicurezza.

Concludendo, Amazon Alexa e l’Echo Dot collegato sono dunque molto utili per prevenire possibili furti, e la configurazione della routine – intesa come insieme di azioni che Alexa esegue in risposta a un input predefinito – sarà determinante per rendere la tua abitazione protetta al 100% da possibili intrusioni.

Lascia un commento


Impostazioni privacy