Orecchio ovattato, i rimedi naturali per stapparlo subito

Avere un orecchio ovattato può capitare a chiunque e per diversi motivi. Ci sono dei rimedi semplici e naturali per stapparlo subito: ecco che cosa fare.

Sentirsi a disagio per colpa delle orecchie tappate è molto più frequente di quanto si pensi. La responsabilità potrebbe essere qualsiasi cosa, dal cerume all’accumulo di liquidi. In ogni caso, però, c’è una soluzione per risolvere il problema e tornare alla normalità.

Orecchio ovattato: rimedi naturali
I rimedi naturali contro l’orecchio tappato – InformazioneOggi.it

La maggior parte delle volte, c’è una buona probabilità che le orecchie ovattate si risolvano da sole in poche ore o in pochi giorni, ma dipende da cosa sta causando l’ostruzione. Uno dei motivi più comuni perché le orecchie si tappano è il troppo cerume, soprattutto quando s’indurisce. A volte può provocare anche del ronzio alle orecchie, vertigini e mal di orecchie. Per questo bisogna agire subito.

Poi ci sono anche altre ragione sul perché ci si trova l’orecchio ovattato. Tra queste annoveriamo l’accumulo di muco o liquidi nella tromba di Eustachio, un cambiamento di altitudine, le infezioni del seno nasale, allergie e riniti. Bisogna capire l’origine del malessere per procedere con il rimedio giusto per stappare l’orecchio.

Orecchio ovattato: ecco quali sono i rimedi naturali

Per i casi minori, i rimedi casalinghi come l’uso di gocce per le orecchie da banco (OTC) e impacchi caldi possono aiutare a ridurre il disagio e migliorare la situazione entro poche ore. Ma se i sintomi persistono, potrebbe essere una buona idea consultare un operatore sanitario il prima possibile. Questo, sia per quanto riguarda i bambini che gli adulti.

Orecchio ovattato: rimedi parte media o esterna
I rimedi per l’orecchio ovattato medio o esterno – InformazioneOggi.it

È poi necessario determinare se il problema sia nell’orecchio medio (dietro il timpano) o esterno, perché i rimedi sono diversi a seconda dei casi:

  • Orecchio medio: per stappare l’orecchio medio è necessaria la manovra di Valsalva che consente di riequilibrare la pressione tra l’esterno e l’interno dell’orecchio. Per farla si deve tenere premuto il naso, la bocca chiusa e soffiare forte il naso. Non bisogna soffiare troppo forte perché il timpano potrebbe risentirne.
  • Orecchio esterno: in questo caso si può procedere con le gocce da banco per la pulizia delle orecchie che si trovano tranquillamente in farmacia. Se il cerume inizia ad ammorbidirsi, potrebbe essere molto utile anche l’irrigazione dell’orecchio. Potrebbe essere una soluzione anche il vapore o un impacco di acqua calda, in questo senso una doccia di 5 o 10 minuti potrebbe essere una soluzione.

È bene sottolineare che non bisogna mai usare il cotton fioc o le candele per la pulizia del cerume, perché la situazione potrebbe peggiorare. Ricordiamo che alcune persone possono chiedere l’invalidità civile nel caso in cui venga riconosciuta una patologia alle orecchie molto comune.

Impostazioni privacy