Assegno Unico Universale sospeso in presenza di Reddito di Cittadinanza, cosa ha fatto l’INPS?

L’Assegno Unico Universale è riconosciuto anche ai percettori di Reddito di Cittadinanza, ma bisogna fare attenzione a non farlo sospendere.

L’Assegno Unico Universale è un aiuto economico rivolto a tutte le famiglie che hanno figli a carico fino a 21 anni. Il beneficio è rivolto anche ai percettori di Reddito di Cittadinanza.

Assegno Unico Universale sospeso su Reddito di Cittadinanza
Assegno Unico Universale sospeso su Reddito di Cittadinanza- InformazioneOggi

Un nostro lettore ha posto il seguente quesito: “Salve, ero percettore di reddito di cittadinanza, alla scadenza ho fatto domanda per l’assegno unico per non perdere la mensilità di dicembre. Ora la domanda di assegno unico risulta sospesa, ho chiamato l’INPS e mi hanno riferito che seppur sospesa ho diritto a ricevere la mensilità di dicembre. Vorrei sapere se è tutto vero grazie.”

Assegno Unico Universale bisogna fare domanda in caso di Reddito di Cittadinanza?

Per coloro che sono beneficiari del Reddito di Cittadinanza non bisogna presentare domanda di Assegno Unico Universale. Questo è riconosciuto in modo automatico sulla carta.

Modello RDC – AUU perché presentarlo

In alcune situazioni possono mancare alcuni elementi in riferimento al nucleo familiare, e quindi, l’INPS non può erogare d’ufficio l’AUU su RDC.

Ci sono casistiche ben precise di quando occorre necessariamente presentare il modello RDC- AUU. Queste sono:

– presenza di un unico genitore;

– figli neo-maggiorenni,

– madri di età inferiore a 21 anni non valorizzata nella DSU;

– affidamento di uno o più figli minori che fanno parte del nucleo in base a un valido provvedimento;

– situazioni di nuclei complessi, cioè quando sono presenti nello stesso ISEE di riferimento più rapporti di filiazione rispetto a genitori differenti.

Maggiorazioni che spettano se completato il modello RDC- AUU

Il modello RDC- AUU deve essere compilato anche per l’attribuzione delle maggiorazioni di cui all’articolo 4, comma 8, e dell’articolo 5 del D.Lgs. n. 230/2021.

Tale aumento spetta ai:

– genitori che hanno entrambi reddito da lavoro alla data della decorrenza del diritto al beneficio;

– nuclei familiari con indicatore ISEE non superiore a 25.000 euro, a patto che un componente del nucleo abbia percepito, nel corso del 2021, l’assegno per il nucleo familiare in presenza di figli minori.

Assegno Unico Universale in caso del mese di stop del Reddito di Cittadinanza

Per il mese di stop del Reddito di Cittadinanza bisogna presentare domanda di Assegno Unico Universale per non perderne la mensilità.

I soggetti che hanno la domanda di Reddito di Cittadinanza terminata devono presentare la domanda di AUU nel mese di stop. Questo perché il beneficio dell’Assegno Unico Universale è riconosciuto a partire dal mese successivo alla presentazione della domanda.

Ciò, permette di evitare la presenza di domande sospese. Tali situazioni avvengono quando vi è presenza di domande di RDC e AUU.

L’INPS trattasi di un sistema informatico deve agganciare i dati del termine del beneficio del RDC e la richiesta di AUU per il mese di stop.

È necessario, quindi, attendere l’incrocio dei dati all’interno del sistema INPS e poi avverrà l’erogazione per la mensilità non ricevuta.

Se hai dubbi o vuoi porre una domanda di carattere previdenziale, fiscale e legge 104, invia qui il tuo quesito.

Impostazioni privacy