Installazione di una canna fumaria e lavori con il 110%: vi è incompatibilità? La risposta inaspettata

È possibile installare una canna fumaria a proprie spese in un condominio nel quale sono in corso lavori con il 110%?

Esaminiamo cosa prevede la normativa rispondendo anche al quesito di un Lettore.

CANNA FUMARIA
InformazioneOggi

Il quesito del nostro Lettore è il seguente: “Salve, vorrei porle una domanda in merito a un istallazione di una canna fumaria. Io abito in un condominio nel quale vi sono in corso i lavori con il 110%, ho deciso ha mie spese di acquistare un termocamino usufruendo dello sconto in fattura e comunicando all’amministratore di condominio di avere i pareri di tutti i condomini per istallazione di una canna fumaria. Ora io vorrei capire visto che è un lavoro che ho fatto a mie spese che non c’entra nulla con il 110 sono in regola al passaggio del tubo esterno della canna fumaria anche se i lavori del 110 non sono ancora finiti, o devo aspettare la chiusura del cantiere cioè la fine dei lavori per finire il montaggio del tubo ? Grazie, aspetto un vostro riscontro. Buona giornata!”.

I lavori in un condominio usufruendo delle agevolazioni fiscali previste dal Superbonus 110% consentono ad un singolo condomino di installare una canna fumaria a seguito dell’acquisto di un termocamino? Analizziamo più approfonditamente la fattispecie.

Che cos’è la canna fumaria?

La canna fumaria consiste in un tubo che trasporta verso l’esterno il fumo proveniente da un edificio.

La canna fumaria può appartenere ad un singolo condomino che la utilizza in via esclusiva oppure può essere di proprietà di tutti i condomini, essendo in quest’ultimo caso una parte comune dell’edificio.

Per installare la canna fumaria inoltre occorre rispettare la distanza di sicurezza rispetto alle proprietà degli altri condomini, verificando cosa prevede il regolamento edilizio comunale e comunque devono essere rispettati i 3 metri di distanza previsti dal codice civile agli articoli 873 e seguenti.

Per installare una canna fumaria all’esterno di un condominio non occorre l’autorizzazione dell’assemblea condominiale, purché vi sia il rispetto delle distanze legali, dell’uso della cosa comune nonché il rispetto del decoro architettonico.

Superbonus 110%: come funziona

Il Superbonus 110% permette di avere o una detrazione pari al 110% deli costi sostenuti per gli interventi energetici effettuati oppure lo sconto in fattura con cui l’impresa che ha effettuato i lavori applica uno sconto che arriva sino al 100% del valore della fattura emessa e quindi di fatto il cittadino non paga alcunché.

L’impresa invece avrà un credito d’imposta pari al 110% dell’ammontare dello sconto applicato, da utilizzare in cinque quote annuali di uguale importo.

Le delibere assembleari relative all’approvazione dei contratti per gli interventi rientranti nel Superbonus possano essere approvate con la maggioranza ridotta, essendo sufficiente il voto a favore della maggioranza dei presenti in assemblea (direttamente oppure per delega) e che vi sia almeno 1/3 dei millesimi di proprietà.

Se la canna fumaria appartiene a tutto il condominio ed è quindi una parte comune, ogni condomino partecipa alle spese di installazione e manutenzione in base alle tabelle millesimali. Se invece la canna fumaria è di proprietà di un singolo condomino, i lavori di manutenzione, pulizia, ispezione, ecc sono tutti a carico dell’esclusivo proprietario.

Se per esempio il controllo periodico del funzionamento era stato affidato a un tecnico di fiducia di un singolo condomino e tale tecnico sbaglia (generando spese inutili per il condominio), il singolo non può essere chiamato a risarcire gli altri. Quando il bene è comune, tutti i condomini contribuiscono alle spese.

La risposta al Lettore

Venendo al caso prospettato dal nostro Lettore, occorre precisare che il Superbonus 110% ha delle regole molto stringenti, considerato che consiste in interventi legati all’efficientamento energetico del condominio, con asseverazioni e visto di conformità da parte dei tecnici incaricati.

Quindi, per evitare problemi, il consiglio è di mettersi in contatto con il personale tecnico che segue i lavori e con loro concordare l’installazione della canna fumaria, sempre con dovuta conoscenza all’amministratore.

Se hai dubbi o vuoi porre una domanda di carattere previdenziale, fiscale e legge 104, invia qui il tuo quesito.

Impostazioni privacy