BOT 12 mesi: prima asta di febbraio per investire il proprio denaro in un breve periodo

Il 10 febbraio ci sarà la prima asta BOT a 12 mesi: una possibilità per investire il denaro a breve scadenza. Ecco i dettagli.

Il collocamento dei titoli di Stato incomincia a febbraio come al solito con l’emissione di BOT, ovvero Buoni ordinari del Tesoro che hanno una scadenza massima di 12 mesi.

bot 12 mesi
InformazioneOggi

Ogni anno il ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF) prepara il calendario delle sottoscrizioni dei titoli di Stato con le date delle aste che si svolgeranno nell’arco dei 12 mesi. Di solito, le emissioni hanno scadenza simile ogni mese. Il ministero, però, può decidere di non collocare un titolo di Stato per esempio per assenza di esigenza di cassa. Come nel caso, del BOT trimestrale. Per conoscere il programma del mese di febbraio si consiglia la lettura del seguente articolo: “Aste BOT e BTP di febbraio 2023: il nuovo calendario delle emissioni per non perdere l’occasione di guadagnare senza rischio”.

BOT 12 mesi: prima asta di febbraio per investire il proprio denaro in un breve periodo

Con il comunicato stampa numero 19 del 7 febbraio 2023, il MEF annuncia l’emissione dei BOT 12 mesi che saranno collocati tramite il sistema di asta competitiva. Ciò significa che le richieste degli operatori saranno espresse in termini di rendimento. Il comunicato ricorda anche che gli operatori non potranno presentate più di cinque richieste d’acquisto e che i BOT dovranno essere sottoscritti per un importo minimo di 1.000 euro.

I rendimenti dovranno essere espressi in termini di percentuale e possono variare di un millesimo di punto percentuale o multiplo di tale cifra. L’indicazione del rendimento nelle richieste è obbligatorio; in caso contrario le domande saranno scartate.

Infine si ricorda che all’asta possono partecipare gli operatori Specialisti in titoli di Stato e gli Aspiranti Specialisti, ma solo i primi potranno partecipare all’asta di collocamento supplementare.

Le richieste di acquisto dovranno pervenire alla Banca d’Italia esclusivamente tramite Rete nazionale interbancaria. Nel caso in cui il sistema non dovesse funzionare, le richieste di partecipazione all’asta andranno inviate con modulo trasmesso via fax.

Calendario delle sottoscrizioni e caratteristiche del titolo di Stato

Il comunicato stampa contiene anche il calendario dell’emissione dei BOT 12 mesi:

  • 9 febbraio 2023: termine per la prenotazione da parte del pubblico;
  • 10 febbraio 2023: asta del titolo entro le ore 11;
  • 13 febbraio 2023: asta supplementare;
  • 14 febbraio 2023: regolamento.

In particolare, ricordiamo che all’asta sarà collocato un BOT annuale senza codice ISIN perché essendo una prima tranche è ancora da attribuire. La data di emissione del titolo è il 14 febbraio 2023, mentre la data di scadenza sarà il 14 febbraio 2024.

Infine, il MEF rende noto che in circolazione al 31 gennaio 2023 ci sono in totale 110.325,953 euro, di cui 28.160,950 di BOT a 6 mesi e 82.165,003 di BOT 12 mesi. Invece, in scadenza il 14 febbraio 2023 ci sono 7.150,000 BOT a 12 mesi.

Impostazioni privacy