Buoni Postali e tassi fino al 4,50%: con un capitale di 5500 euro incredibile vantaggi

I Buoni Fruttiferi Postali sono uno strumento di risparmio adatto ai piccoli investitori che non intendono mettere a rischio il proprio capitale. 

Scopriremo quali sono i prodotti proposti da Poste Italiane e simuleremo l’acquisto di un Buono vagliando tutte le possibilità.

Buoni Fruttiferi Postali
InformazioneOggi.it

Lasciare soldi inutilizzati sul conto corrente non è mai una buona idea soprattutto in un periodo in cui l’inflazione è alle stelle. I risparmi, infatti, perdono potere d’acquisto e la tanta fatica fatta per accumularli verrebbe vanificata in un attimo. Da valutare, dunque, l’ipotesi di un investimento sicuro, che non comporti rischi di perdita del capitale. I piccoli risparmiatori, infatti, più che puntare ad alti rendimenti preferiscono tutelare il denaro. Poste Italiane propone loro i Buoni Fruttiferi Postali. Sono l’occasione perfetta per proteggere i risparmi dall’inflazione e, nel frattempo, farli crescere nel tempo. Sicuramente i guadagni non saranno gli stessi di un speculazione in Borsa o tramite trading online ma si avrà la certezza di recuperare ogni euro alla scadenza del contratto. I Buoni sono emessi da Cassa Depositi e Risparmio e garantiti dallo Stato Italiano. Non hanno costi di collocamento né di gestione e godono della tassazione agevolata al 12,50% sugli interessi maturati.

Buoni Fruttiferi Postali, un’ampia offerta per tutelare i risparmi

Oltre alle caratteristiche appena citate, i Buoni racchiudono altri vantaggi per i piccoli risparmiatori. La somma investita potrà essere recuperata in qualsiasi momento raccogliendo gli interessi accumulati fino a quel momento. Sono sottoscrivibili con facilità presso un Ufficio Postale o tramite canali online scegliendo liberamente tra forma cartacea o dematerializzata. Inoltre Poste Italiane propone diversi prodotti tra cui scegliere la soluzione più idonea alle proprie esigenze. In questo modo ogni cittadino potrà decidere la durata dell’investimento, l’importo da sottoscrivere e i rendimenti da ottenere.

Curiosi di conoscere le allettanti proposte? Iniziamo con il Buono 3 anni Plus. L’investimento dura tre anni, i rendimenti sono fissi all’1,50% e la restituzione può essere richiesta in ogni momento. Continuiamo con il Buono 3×2, della durata di sei anni con rendimenti fissi e crescenti.  Alla fine del terzo anno il rendimento effettivo annuo lordo sarà dell’1,25% e alla fine dei sei anni del 2%.

Il Buono 3×4 prevede una sottoscrizione di dodici anni con riconoscimento degli interessi dopo tre, sei, nove anni. I rendimenti sono dell’1,25% al termine del terzo anno, dell’1,75% allo scadere dei sei anni, del 2,25% trascorsi nove anni e, infine, il rendimento annuo lordo massimo del 2,50% al termine dei dodici anni.

Dura 16 anni, invece, la sottoscrizione del Buono 4×4 con rimborso dopo 4, 8 e 12 anni rispettivamente con rendimenti dell’1,50%, 2,00%, 2,25%. Trascorsi i 16 anni, invece, si otterrà il guadagno massimo del 3,00%.

Le offerte non finiscono qui

La scelta di tanti cittadini verte sul Buono Ordinario. La durata è di venti anni, un periodo molto lungo ma che garantisce un rendimento alla scadenza del 2,50%. Il vantaggio di questo prodotto è il riconoscimento degli interessi già a partire da un anno dalla sottoscrizione nella misura dell’1,20%.

Il Buono Risparmio Sostenibile, poi, prevede un investimento di sette anni con rendimento massimo dell’1,50%. Alla scadenza è possibile godere di un premio aggiuntivo legato all’andamento dell’indice STOXX® Europe 600 ESG-X. Stesso rendimento per il Buono 4 anni Risparmio Semplice sottoscrivibile a condizione che si attivi un Piano di risparmio “Risparmiosemplice”. Dopo 24 mesi di sottoscrizione si otterrà un premio alla scadenza.

Tutti i beneficiari di un atto successorio, invece, possono optare per Soluzione Eredità che promette un rendimento lordo annuo alla scadenza del 3%. L’investimento ha una durata di quattro anni.

Rendimenti da non credere per questi Buoni Fruttiferi Postali

Proseguiamo con gli ultimi due Buoni Fruttiferi Postali dai rendimenti sopra ogni aspettativa. Parliamo del Buono Rinnova e del Buono per minori. Il primo si rivolge ai titolari di un Buono Fruttifero scaduto a partire dal 20 settembre 2022 che intendono rinnovare l’investimento. Il rendimento lordo alla scadenza è del 3,25%. La durata è di soli sei anni con flessibilità di rimborso dopo tre anni (rendimento al 2,00%).

Il secondo, il prodotto da intestare ai minorenni, promette addirittura un rendimento del 4,50%. I tassi aumentano con l’aumentare dell’età del bambino, da zero al compimento dei 18 anni.

Per comprendere le opportunità che gli italiani hanno, simuliamo un investimento di 5.500 euro sia nel breve-medio termine che nel medio-lungo termine.

Simulazione di un investimento di 5.500 euro

Il portale di Poste Italiane mette a disposizione di tutti un simulatore per conoscere il valore alla scadenza dei Buoni Fruttiferi Postali. Inserendo importo e durata si scopriranno tutte le possibilità tra cui scegliere l’opzione preferita. Poniamo il caso di simulare un investimento di 5.500 euro iniziando dal breve-medio periodo.

Il sistema riporta cinque opportunità. Il Buono 3×2 garantirebbe alla scadenza un rimborso netto di 6.107,15 euro. Il BFP 4 anni Risparmio Semplice consentirebbe di ottenere 5.999,60 euro mentre scegliendo il Buono Rinnova il rimborso sarebbe di 6.518,07 euro. Concludiamo con le ultime due proposte calcolate dal simulatore. Il Buono Soluzione Eredità garantirebbe 6.104,01 euro e il Buono 3 Anni Plus 5.719,83 euro.

Poniamo adesso il caso di un investimento di 5.500 euro nel medio-lungo termine. Le opzioni sono il Buono 4×4 con rimborso alla scadenza di 8.410,15 euro, il Buono 3×4 con rimborso di 7.159,78 euro e, infine, il Buono Ordinario con rimborso netto di 8.568,65 euro. Bisognerà attendere tempi più lunghi ma ne varrà sicuramente la pena.

Concludiamo ricordando che dopo la scadenza i Buoni Fruttiferi non matureranno più interessi e che il termine della prescrizione è di dieci anni. Superato questo lasso temporale si perderanno capitale e rendimenti.