Il gatto gioca o vuole litigare? Come capirlo e cosa è importante fare

Chi ha gatti in casa sa che è molto difficile, quando questi si azzuffano, capire se si tratta di gioco o litigio: ecco come capirlo, cosa fare e cosa c’è da sapere in merito

Come in tantissimi sicuramente già sapranno, avere più di un gatto in casa non è per niente semplice, soprattutto è complesso capire quando questi litigano oppure giocano: ecco cosa c’è da sapere in merito e cosa fare.

gatti gioco litigio
Informazione Oggi

Il gatto è un animale davvero molto particolare. Sicuramente, chi ne ha uno o più di uno in casa, sa per certo che il comportamento del felino domestico può spesso risultare davvero singolare.

Se si ha più di un felino con sé, spesso, questi potrebbero scontrarsi, ma potrebbe essere molto difficile capire se questi stiano solamente giocando oppure sia un litigio.

Spesso, infatti, ci si domanda se intervenire oppure no dal momento che risulta essere molto importante far si che questi interagiscano tra loro.

Di seguito sarà spiegato come comprendere appieno il comportamento dei felino in merito a questo argomento e cosa fare se questi stanno litigando.

Gatti, gioco o litigio? Ecco a cosa prestare attenzione

A proposito di comportamenti a dir poco singolari dei gatti, come mai questi fissano il proprio amico umano? Le motivazioni possono essere molteplici: ecco cosa c’è da sapere in merito.

Ritornando all’argomento cardine di questo articolo, per comprendere se i felini domestici stiano litigando oppure giocando, in primis è necessario comprendere la postura di questi due.

Se questi stanno giocando, i due si trovano l’uno difronte all’altro. Se, invece, questi non stanno giocando ma invece si preparano ad uno scontro, i gatti non sono vicini e la loro schiena è curva. Qualche volta può capitare che anche il pelo cambi aspetto diventando maggiormente gonfio. Vi è poi la necessità da dare un’occhiata se questi hanno qualche ferita.

Se non si è all’interno dell’abitazione, i mici domestici potrebbero litigare. Quando si rientra, infatti, questi potrebbero presentare diversi graffi. Potrebbe anche capitare di vedere un rovesciamento di ruolo.

Se i gatti giocano, invece, tra loro non vi è ostilità e anzi non è mai sempre lo stesso, ad esempio, a rincorrere l’altro. Se, invece, si nota che è sempre il medesimo micio a farlo, allora si potrebbe pensare che questi stanno litigando.

Bisogna anche fare molta attenzione al morso. Se i gatti si mordono reciprocamente allora non vi è da preoccuparsi. Al contrario bisognerebbe tenerli d’occhio.

Molto importanti potrebbero risultare anche i miagolii. Di solito, questi animali, emettono suoni anche se stanno giocando. Ma se il miagolio risulta essere troppo profondo e lungo allora potrebbe esserci qualcosa che non va.

Infine, se questi si trovano con le orecchie tirate all’indietro e si fissano allora non c’è dubbio. I due stanno per litigare.

Cosa fare se due gatti litigano?

Dal momento che chi ha più di un gatto in casa sa che prima o poi questi litigheranno, cosa fare e come comportarsi?

D’istinto si potrebbe pensare di separare i due mici fisicamente. Ma tale azione potrebbe costare all’umano qualche graffio di troppo. Di conseguenza, se si ha la possibilità, potrebbe essere una buona mossa far stare i gatti in aree della casa diverse. Questo provvedimento è ovviamente temporaneo.

Così facendo uno potrà percepire la presenza dell’altro, ma non potranno avere interazioni. Di seguito, potrebbe essere utile comprendere cosa provoca nei due mici lo stress che poi genera il litigio.

La prima cosa da controllare è che questi felini abbiano tutto ciò che gli serva dalla cuccia fino alle ciotole. Inoltre, è molto importante che nessuno si senta escluso e di conseguenza ad entrambi andranno rivolte le medesime attenzioni.

Se proprio i due non ne vogliono sapere allora vi è la possibilità degli ormoni. Questi calmeranno i mici, ma l’utilizzo di questi va fatta sotto consiglio del proprio veterinario di fiducia.