Addio batteri e muffe, il cibo in frigo si conserva più a lungo con questo dispositivo, lo vogliono tutti

Il cibo che conserviamo in frigo potrà resistere ancora un po’ grazie ad un dispositivo davvero super intelligente. Ecco di che si tratta.

Stanchi di gettare via il cibo conservato per giorni? La soluzione a questo problema non solo esiste, ma è un vanto tutto italiano.

cibo
InformazioneOggi – Cibo sprecato

Quante volte è capitato di voler conservare il cibo che non abbiamo consumato durante i pasti e di posizionarli in frigo? E quante altre volte, dopo poco tempo da quanto accaduto, siamo stati costretti a gettare ciò che avevamo intenzione di cucinare ancora? Tantissime! Possiamo ammettere che, senza ombra di dubbio, la colpa è anche un po’ nostra. Infatti, in molte case italiane, si cucinano porzioni molto grandi e, dunque, può capitare che qualcosa avanzi.

D’altronde, non tutti hanno uno stomaco grandissimo e non sempre si riesce a finire ciò che c’è nel piatto. Di conseguenza, andiamo a sprecare tantissimo cibo che avremmo potuto evitare solo se avessimo fatto qualche calcolo in più. Ma, con molta facilità, decidiamo di gettare il tutto via e non pensarci più. Dall’altra parte, poi, dobbiamo ammettere che se arriviamo a questo è anche per via dei batteri e delle muffe che il nostro frigo presenta, anche se lo laviamo spesso. Dunque, a questo punto, cosa bisogna fare?

A questa domanda ha cercato di dare una risposta un’azienda italiana, ma prima di vedere di che si tratta, diamo un’occhiata ad altre chicche. Restiamo nell’ambito della tecnologia e interessiamoci ad un altro aspetto della casa. Disporre i pannelli fotovoltaici in questa inclinazione permetterebbe di usufruire nel modo migliore della loro potenza. Oppure, un’altra bella notizia riguarda Poste Italiane: si potrà evitare la fila prenotandosi direttamente da WhatsApp. Ebbene, adesso possiamo concentraci sul cibo.

Basta cibo sprecato e da gettare, l’idea di questa azienda tutta italiana

Chi ha deciso di mettere la parola fine a questa brutta abitudine è un’azienda situata a Pordenone, una Provincia del Friuli Venezia Giulia. In particolare, l’azienda in questione si chiama Vitesy, la quale ha anche prodotto dei purificatori d’aria sostenibili con la quale monitorare l’inquinamento interno della nostra casa. Ma ritornando al nostro cibo andato superfluo, l’azienda Vitesy ha realizzato un dispositivo davvero intelligente.

L’aspetto davvero sorprendente di una simile invenzione è che riesce a ridurre la carica di batteri presenti nei cibi freschi che mettiamo in frigo. Così facendo, inoltre, gli stessi riusciranno a durare, addirittura, dodici giorni in più rispetto a quanto alla norma. Tale dispositivo ha un nome e si chiama Shelfy. Inoltre, lo stesso è anche in grado di eliminare i cattivi odori presenti sempre nel frigo.

Tutte le informazioni su Shelfy

Sicuramente, uno degli aspetti positivi è sapere che Shelfy è realizzato con della plastica riciclata. Oltre a ciò, vive in autonomia per un mese circa ed è costituito da un filtro fotocatalitico che può essere lavato e utilizzato più volte.

Shelfy può essere tranquillamente gestito attraverso un’applicazione da scaricare sul cellulare e lo si può anche collegare ad Alexa e Google Home. Shelfy ha un sensore che si occupa di monitorare ogniqualvolta venga aperto lo sportello del nostro frigo.

Si presenta piccolo e compatto, ma è ricco di tre modalità assai sufficienti per poter gestire la presenza di cibo nel frigo. Lo stesso, infatti, deve essere posizionato nei ripiani in cui vengono disposti gli alimenti freschi che si vogliono cucinare dopo poco. Infine, per quando riguarda il prezzo, lo stesso può variare andando dagli 89 euro ai 169 euro.