Reinstallazione Whatsapp, cosi si può, senza perdere i dati: i passaggi

Senza perdere i propri dati e messaggi, ecco gli aspetti da sapere e come fare la reinstallazione di Whatsapp: i dettagli in merito

Cosa c’è da sapere sulla reinstallazione di Whatsapp, come si fa mantenendo e non perdendo i propri dati e messaggi.

Reinstallazione Whatsapp
Informazione Oggi

Quando si parla di Whatsapp si fa riferimento alla nota e diffusa app di messaggistica instantanea che viene usata ogni giorno da un numero incredibile di utenti.

Che ciò riguarda il contesto di lavoro o quello personale, l’applicazione è diventata via via col tempo sempre più centrale per quanto attiene lo scambio di messaggi, contenuti multimediali, informazioni e quant’altro.

A contribuire alla diffusione della stessa anche il fattore multiforma. Come noto infatti vi è modo di potervi accedere ed usarla anche dal computer, oltre che dallo smartphone, attraverso Whatsapp Desktop o Web.

In taluni casi potrebbe essere necessario procedere alla disinstallazione dell’app stessa, magari perché in presenza di un malfunzionamento, oppure perché l’utente ha cambiato il proprio dispositivo.

E una situazione come questa si apre poi a degli interrogativi. Ecco di cosa si tratta.

Reinstallazione Whatsapp iOS e Android: i passaggi, come si fa

Sono tantissimi gli aspetti che destano attenzione quando si parla di Whatsapp, elementi diversi da approfondire e su cui saperne di più. Si pensi in tal senso alla possibilità di prenotare, proprio mediante Whatsapp, il proprio turno evitando lunghe attese alle Poste.

Oppure, ancora, alla grande novità rappresentata dalle Community Whatsapp: qui alcuni dettagli e i passaggi su come rimuovere o aggiungere un amministratore.

Tornando però al punto in questione, una preoccupazione comune a molti utenti riguarda la perdita dei propri dati e messaggi andando a disinstallare e poi reinstallare l’app.

Ciò può effettivamente verificarsi ma soltanto qualora non si abbia un archivio di backup aggiornato.

Dunque, prima di procedere alla re-installazione dell’app è bene creare un backup dei propri dati. Per quanto concerne Android, per impostazione predefinita, quest’ultima va a creare immondo automatico un archivio quotidiano sul device.

La chiave crittografica mediante cui vi è la protezione dei contenuti del backup locale si lega con l’account. Dunque, col numero di telefono del soggetto.

La chat dell’app, generalmente, sono ubicate su Android, all’interno della cartella “Android – Media – com.Whatsapp – Whatsapp – Database”. Dentro i file che sono chiamati msgstore.db*. Per quanto invece attiene gli allegati oggetto dei vari scambi con i diversi contatti, all’interno della directory “Android – Media – com.Whatsapp – Whatsapp – Media”.

Nel caso, ulteriormente si potrebbe copiare anche da altre parti il contenuto di tali cartelle. Ad ogni modo però, la strada preferibile riguarda il focalizzarsi sui tre punti in alto a destra rispetto alla schermata principale dell’app. Successivamente concentrarsi su Impostazioni, Chat e a questo punto Backup delle Chat.

Backup Whatsapp

Andando a pigiare su Esegui backup, si ha modo di poter far richiesta della creazione del backup aggiornato con i vai contenuti. Tanto per iOS quanto per Android, è preferibile procedere alla configurazione del backup dell’app su Google Drive oppure iCloud.

Così facendo, pur qualora malauguratamente si smarrisse il dispositivo mobile o lo si danneggiasse tanto da non poterlo riparare, basterà re-installare l’applicazione di messaggistica instantanea su altro dispositivo. E occuparsi dei ripristino dei propri dati dal server cloud.

L’aspetto rilevante da tener presente è l’attivazione della crittografia end-to-end su Drive oppure iCloud. Così facendo, a differenza di quanto accadeva in passato, sia Google che Apple non hanno modo di poter aver accesso al contenuto del Backup dell’App stesso.

Altri dettagli sul backup

Al fine della protezione del backup Whatsapp sul Drive o su iCloud, vi è modo di poter impiegare una password decisa dall’utente oppure un codice da sessantaquattro byte. Si tratta di informazioni preziose, che vanno ben conservate. Così facendo, si avrà modo di fare il ripristino del backup dell’app ‘verde’, sul medesimo dispositivo o su altro dispositivo Android – iOS.

“Includi video” permette la creazione del black anche rispetto ai contenuti video, che viceversa non ne sarebbero interessati. È chiaro che il backup di tali elementi, come appare evidente, potrebbe impiegare un po’ di tempo. Inoltre potrebbe incidere sulla riduzione della disponibilità di spazio sul Cloud. Si tratta con ogni probabilità di file pesanti.

Backup con rete dati cellulare risulta essere d’utilità per coloro che non hanno accesso ad un WiFi cui far collegare il proprio dispositivo ma sono comunque intenzionati a realizzare il backup.

Occorre in questo caso però considerare che è possibile che verranno consumati vari gigabyte del piano dati.

Whatsapp re-installato, come fare il recupero dei messaggi

Dopo aver fatto la disinsallazione dell’app e la nuova installazione della stessa, occorre dare conferma del numero telefonico, dare l’assenso ai permessi per accedere a contatti e file system.

Il restante step prevede che l’app ricerchi un backup dal punto di vista locale oppure su cloud.

Focalizzandosi su Ripristina, qualora si sia attivata la crittografia end-to end riguardo il cloud, l’app fa richiesta di specifica circa la password oppure codice.

Con le giuste info immesse, l’app mostra il numero dei messaggi oggetto del ripristino impiegando l’archivio.

Per quanto riguarda i media, dove vi sono i vari allegati, questi sono recuperati via via e re-introdotti nelle rispettive precedenti posizioni.

Proseguendo, bisogna dare conferma del nome utente che si ha intenzione di veder mostrato, così come per quanto concerne l’immagine sul profilo.

Nel caso del cambio del numero telefonico dell’app e del dispositivo, gli step da sapere onde evitare ogni problematica ed impedire la perdita delle chat riguarda pochi semplici passaggi.

Anzitutto focalizzarsi su Impostazioni, poi Account e, ancora, Cambia numero. Ciò sul precedente dispositivo. Dunque, a questo punto, procedere all’installazione dell’app sul nuovo dispositivo mobile.

Nel caso in cui si volesse impiegare l’app in assenza del numero mobile, lo si potrebbe associare ad una numerazione VoIP con il prefisso geografico. In tal senso è sufficiente dotarsi di Whatsapp Business.

Reinstallando l’app, si va a perdere ogni associazione con i dispositivi oggetto di collegamento. Qualora si impiegasse la versione desktop oppure Web su diversi dispostivi, li si dovrà aggiungere nuovamente. Tale operazione è possibile andando a focalizzarsi sui tre puntini posti in alto a destra, sullo smartphone.

A questo punto, selezionare Dispositivi collegati e, per concludere, collega un dispositivo.