Muscolo dell’anima, che cos’è? Ecco come ridurre ansia e stress

Il corpo manda spesso dei segnali, ma che cos’è il muscolo dell’anima: ecco cosa c’è da sapere e come ridurre ansia e stress

Forse non tutti lo conoscono la il muscolo dell’anima risulterebbe essere davvero molto importate soprattutto per ridurre ansia e stress, ma in che modo? Ecco cosa c’è da sapere e gli esercizi da poter fare.

muscolo dell'anima ansia
Informazione Oggi

Il muscolo in questione si chiama psoas. Questo è il più profondo del corpo ed inoltre riuscirebbe anche a stabilizzare quest’ultimo. Tale muscolo contribuisce all’equilibrio ed inoltre assicurerebbe la giusta funzione degli organi addominali. In più contribuisce al momento delle articolazioni.

Il muscolo in questione unisce la colonna vertebrale agli arti inferiori. Aiuterebbe dunque il corpo a restare in una posizione eretta e consente il movimento delle gambe. Se questo è rilassato ed allungato consente di tenere la una postura congrua.

In alcune culture, questo sarebbe il muscolo dell’anima. Proprio perché avrebbe uno stretto collegamento con il cervello ed anche con la respirazione.

Questo se risulta rilassato ed allungato consentirebbe al cervello una migliore ossigenazione diminuendo sia l’ansia che lo stress. Ma anche gli stati di paura. Pare, infatti, che se si è stressati per un lungo periodo di tempo, tale stato d’animo accorcerebbe ed indurirebbe il muscolo dell’anima.

Tale accorciamento ed indurimento avrebbe un peso per quanto concerne sia la salute fisica che quella mentale del corpo. Di conseguenza, potrebbe essere molto importante imparare alcuni esercizi affinché ciò non avvenga.

Muscolo dell’anima, ansia e stress: ecco alcuni esercizi molto utili

È ormai noto che i rimedi naturali possono aiutare l’organismo a funzionare meglio, ma forse tutti non sanno che il sale caldo può rappresentare un vero e proprio toccasana e non soltanto contro il dolore cervicale, ma anche per altro: ecco cosa c’è da sapere in merito.

Ritornando all’argomento cardine di questo articolo, vi sarebbero dunque alcuni esercizi davvero utili per evitare di far accorciare ed indurire il muscolo dell’anima.

Il primo di questi prevede che il soggetto interessato a tali esercizi stia in piedi e con la gamba destra faccia un passo avanti. Poi la sinistra, invece, andrà piegata fino a formare un angolo.

Infine, ci si dovrà abbassare e non arrivare a toccare il pavimento, ma qualche cm prima. É molto importate ricordare di fare il medesimo esercizio anche con la gamba destra.

Un altro esercizio da poter provare è quello che prevede di stare stesi sul pavimento (magari con un materassino per addominali) e portare il ginocchio in direzione del petto. Ciò dev’essere fatto utilizzano le mani. In questa posizione è necessario restare pochi secondi e poi fare il medesimo esercizio con l’altro arto.

L’ultimo esercizio da poter fare è quello di allungare la colonna vertebrale. Per fare questo esercizio basterà solamente sdraiarsi supini ed aprire gli arti superiori. In questo modo si formerà una croce. Il palmo della mano deve poggiare sul pavimento. Si dovrà poi sollevare il ginocchio destro su quello sinistro.

I fianchi saranno ruotati e la gamba riposerà sul pavimento. L’arto destro formerà un angolo retto. Il sinistro, invece, non dovrà essere piegato. La posizione dev’essere mantenuta per qualche secondo, poi si cambia.

Le informazioni presenti in questo articolo hanno esclusivamente scopo divulgativo e riguardano studi scientifici o pubblicazioni su riviste mediche. Pertanto, non sostituiscono il consulto del medico o dello specialista, e non devono essere considerate per formulare trattamenti o diagnosi.