Tutte le ricchezze di Pelé, dalle giocate e i trionfi al suo attuale patrimonio: l’eredità divisa

Pelé ci ha lasciati, una notizia che ha sconvolto gli appassionati e innamorati del calcio e il mondo intero. L’eredità dell’O Rei a quanto ammonta? Quale il patrimonio del giocatore più amato e forte di tutti i tempi?

L’ex calciatore brasiliano aveva 82 anni. Da diverse settimane era ricoverato in seguito a un aggravamento della sua condizione di salute.

pelé coppa
InformazioneOggi

Ha lasciato questo mondo uno dei calciatori più celebri e importanti della storia del football: Pelé. Da diverse settimane era ricoverato in seguito a un aggravamento della sua condizione di salute, se ne è andato in una stanza del complesso ospedaliero Einstein di San Paolo, in Brasile. Aveva 82 anni.

Oltre a giocate di pregevole livello, gol, trofei, vittorie, il lascito dell’ex calciatore brasiliano vede un ingente capitale, non solamente economico.

La carriera e la vita della stella del calcio

Giocate di livello assoluto, innata tecnica, vittorie e trofei: non a casa la FIFA lo ha eletto a Calciatore del secolo. Una carriera trascorsa perlopiù vestendo la divisa del Santos, con un passaggio in chiusura di carriera negli Stati Uniti, in casa dei NY Cosmos.

Attualmente detiene il guinness globale di gol realizzati: 1281 in 1363 match disputati.

Il triplo trionfo mondiale del suo Brasile (1958, 1962 e 1970) vissuto da assoluto protagonista lo ha fatto entrare di diritto nella storia e nella leggenda di questo sport.

L’asso brasiliano, una volta ritiratosi dal calcio giocato, si conferma campione anche nella gestione della sua carriera lontano dai rettangoli di gioco. Pelé lascia un abbiente retaggio economico, un patrimonio che sarà ripartito tra i suoi diversi figli.

Innanzitutto quelli avuti con la sua prima moglie, Rosemeri Cholbi : si tratta di Cristina e Jennifer Kelly ed Edinho (ex portiere). Poi ci sono i gemelli Joshua e Celeste avuti con Assiria Seixas Lemos, sua seconda consorte. Poi vi è la figlia nata dalla relazione extraconiugale intrattenuta con la giornalista Lenita Kurtz, si tratta di Flávia Christina Kurtz Nascimento.

All’appello anche Sandra Arantes, prematuramente scomparsa nel 2006.

Ma i guadagni della stella del calcio brasiliano a quanto ammonterebbero? Sul conto in banca di O Rei non mancano ipotesi, in ogni caso possiamo ritenerlo tra i calciatori più retribuiti sul pianeta, anche per via della puntuale e lodevole gestione della sua immagine. Pubblicità, sponsor, campagne benefiche, film, etc.

Tutte le ricchezze di Pelé

Sebbene le innumerevoli dispute inscenate da esperti, addetti ai lavori, giornalisti e tifosi di ogni sorta, con molta probabilità non si giungerà mai a una sentenza definitiva in quanto all’eterno interrogativo: chi è stato il calciatore più forte della storia del calcio? Pelé e Maradona?

La questione, a questi livelli di calcio a dir poco divini, è meramente soggettiva.

Malgrado tutto, si può invece affermare quanto, differentemente dal campione argentino, amico sincero di O Rei, lontano dal campo Pelé ha condotto una vita più regolare che gli ha permesso di poter lavorare all’edificazione di una sorta di piccolo regno intorno alla sua epica e a dir poco eroica personalità umana e calcistica.

Basandoci sulla pagina web ad hoc Playersbio, nel corso della sua ascesa calcistica Pelé avrebbe ottenuto in totale 15 milioni di dollari, 6 dei quali con la firma a stelle e strisce dei NY Cosmos. Non è tutto, andrebbero sommati circa 14 milioni provenienti da contratti siglati con diversi sponsor e brand come Puma, Hublot e Volkswagen.

Cinema, documentari, editoria

Nella memoria di appassionati di cinema e no, il ricordo dell’indimenticabile pellicola Fuga per la Vittoria assieme a Sylvester Stallone e Michael Caine. Pelé è anche apparso come protagonista di numerosi documentari.

Negli anni son tante le onorificenze ricevute, si pensi alla nomina come ambasciatore per le Nazioni Unite. Emozionante la dichiarazione che lo attesta come “Tesoro nazionale” del Brasile.

Lauti compensi giungono anche dalle sue autobiografie, divenuti autentici best seller. Da tutti questi ricavi arrivano i fondi per investire in meravigliose proprietà che con il trascorrere degli anni hanno accresciuto la loro stima. A dispetto di ciò, dal 2008 ha guadagnato anche una pensione da circa 1.000 euro mensili in veste di ex sportivo professionista, sebbene lui abbia tenuto a chiarire che la ricchezza non sia dipesa tanto dai contratti calcistici, non faraonici come quelli moderni. Nel 2009 infatti ha affermato:

Ho guadagnato grazie alle palestre e alla pubblicità, quando ho smesso di giocare ho fatto molta pubblicità.

Attualmente, stando alle stime di Playersbio, il suo capitale netto calcolato sarebbe uguale a 115 milioni di dollari, un patrimonio che, nella graduatoria dei calciatori più abbienti del pianeta, lo vede dietro solamente agli ultra milionari Cristiano Ronaldo, Messi, Ibrahimovic e Neymar.

Il patrimonio più grande? Le tue giocate e i tuoi sorrisi, arrivederci a O Rei.