5 caratteristiche delle persone intelligenti – che spesso vengono male interpretate

Esistono alcune caratteristiche delle persone intelligenti che però non sempre sono considerate come dovrebbero.

Siamo portati a classificare le persone che ci circondano in base a determinati comportamenti, ed è un fatto normale. Solo che a volte ci sbagliamo.

caratteristiche delle persone intelligenti
InformazioneOggi

Pensando a un soggetto intelligente, infatti, ognuno di noi immagina qualcosa di diverso. In effetti “intelligenza” è una parola che racchiude moltissime sfumature, dunque le persone la usano per spiegare cose anche molto differenti tra loro.

Tecnicamente parlando, possiamo rifarci alla definizione del Treccani, che ricordiamo ha appena pubblicato la nuova edizione, rinnovata e molto interessante. Nel famoso vocabolario, troviamo la descrizione di “intelligente”, e naturalmente tutte le estensioni dei significati, i neologismi, diminutivi e avverbi. Un soggetto intelligente è, in linea di massima, “persona che ha intelligenza pronta e vivace, che capisce e apprende con facilità, che vede e giudica le cose con chiarezza“.

Ma sappiamo che non è assolutamente tutto qui, anzi. L’intelligenza non si misura certo con la cultura acquisita, o con determinate capacità (artistiche, manuali o intellettuali ad esempio). Un carattere intelligente si esprime in modalità solitamente diversa rispetto ad altri, e ciò può causare anche qualche fraintendimento. Ecco perché.

5 caratteristiche delle persone intelligenti – che spesso vengono male interpretate

Secondo gli esperti, le persone dotate di spiccata intelligenza tendono a partecipare un po’ meno alle conversazioni. O meglio, non “straparlano” e dicono la loro opinione solo se pensano di contribuire concretamente ad arricchirle. Preferiscono tacere se non sono sicure di ciò che vogliono dire, e purtroppo questo atteggiamento non è accettato facilmente. Qualcuno infatti tende a inquadrarlo in forme di introversione, snobismo e addirittura stranezza.

La seconda caratteristica che a volte si ritorce contro una persona intelligente è la noia. Un individuo acuto e voglioso di imparare e vivere esperienze nuove è portato a cambiare spesso casa, amicizie o lavoro. Soprattutto in questo ultimo caso, una persona che passa da un’azienda all’altra può essere giudicata come inaffidabile, invece che come flessibile.

Mettere sempre tutto in dubbio e soppesare ogni cosa è un altro aspetto tipico delle persone intelligenti. Anche in questo caso, però, ci sono dei “contro”. Chi non agisce in modo istintivo e/o immediato viene spesso confuso per un soggetto pigro o insicuro.

Altra condizione che spesso accade alle persone intelligenti è la solitudine. Certamente un soggetto con la mente brillante ha sempre “fame” di cose e situazioni nuove. Le chiacchiere futili, dopo un po’, annoiano. Il risultato può essere un allontanamento dalla cerchia di conoscenze. E di nuovo, questo atteggiamento verrà giudicato come snobismo, se non addirittura come asocialità.

Infine, ma non da ultimo, anche l’amore è più difficile per le persone intelligenti. Che non si accontentano di una presenza “tanto per”, e cercano un partner che sappia dare i giusti stimoli, anche intellettuali. Dunque è molto probabile che una persona intelligente rimanga single più a lungo di altri, e venga considerata “problematica” o troppo esigente.