Bollette ed elettrodomestici: i consigli degli esperti per tagliare la bolletta, funzionano davvero

L’aumento delle bollette è molto più caro per le famiglie numerose soprattutto per il maggior uso degli elettrodomestici.

Infatti, sono proprio questi che consumano di più e il cui uso bisogna ridurre per abbattere i consumi.

bollette
Canva

Ad esempio, in una famiglia formata da quattro componenti il frigorifero pesa sulla bolletta per il 20,9%, mentre il televisore per l’8%.

Bollette ed elettrodomestici: quanto consumano e come risparmiare

Molte associazioni di produttori e distributori hanno pubblicato delle linee guide per abbattere i consumi e ridurre le bollette.

Bisogna dire che però ci sono delle differenze tra elettrodomestici nuovi e vecchi e non solo. In effetti, un elettrodomestico nuovo consuma dai 55 ai 78 per cento in meno. Trasformandoli in soldi si tratta di un risparmio che si aggira tra i 150 e i 300 euro all’anno.

Come si diceva, le bollette saranno molto più salate in una famiglia numerosa, per esempio, formata da 4 componenti. Questo perché gli elettrodomestici sono utilizzati con maggiore frequenza.

Comunque sia, il costo in bolletta del consumo di un frigorifero è pari al 20,9%, della lavatrice è del 14,8% e infine del televisore e dell’8,3%.

In molti si dimentica del consumo di energia elettrica che deriva anche dagli elettrodomestici lasciati in stand-by. In questo senso si stima che sia dell’8%. Ecco i consumi degli altri elettrodomestici che sono presenti, di solito, in una casa:

  • lavatrice: 7,4%;
  • computer: 5,9%;
  • ferro da stiro: 5,7%;
  • forno: 5,7%;
  • aspirapolvere: 4,6%;
  • phon: 2,4%;
  • microonde: 1,6%.

Inoltre, l’illuminazione incrementa la bolletta dell’energia elettrica del 10,2%.

Consigli degli esperti

È l’ENEA ad aver fornito i dati ad AIRES (Associazione italiana retailers elettrodomestici specializzati) e ad APPLiA Italia, Associazione produttori elettrodomestici. Le due associazioni hanno preparato una guida ai consumi degli elettrodomestici partendo proprio da quelli che rappresentano il 58% dei consumi domestici.

In base ai dati forniti da ENEA le associazioni hanno notato che i prodotti presenti nelle case dei consumatori sono vecchi. Questo incide sulla bolletta e sui consumi.

Per esempio, un frigorifero da 300 litri con congelatore a libera installazione dotato di nuova etichetta energetica consuma il 55% in meno rispetto a uno simile ma di 12 anni fa. Insomma, un risparmio pari a 150 euro all’anno.

Invece, una lavastoviglie da 12 coperti con nuova etichetta energetica consuma il 78% in meno rispetto a una più vecchia. In questo caso, il risparmio si aggira intorno ai 300 euro all’anno.

In pratica, AIRES APPLia Italia consigliano di valutare lo stato di anzianità del proprio elettrodomestico per acquistare un prodotto con nuova etichetta energetica. Il risparmio è notevole: circa 650 euro all’anno.

Leggi anche “Queste sono le migliori marche di elettrodomestici per risparmio energetico e qualità/prezzo secondo una ricerca di mercato

Raccontateci quali soluzioni state adoperando per contrastare i rincari

Come risparmiare sulle bollette? InformazioneOggi da voce alle imprese, ai professionisti e alle famiglie che vivono costantemente lo shock energetico. La vostra voce è importante, raccontateci quali soluzioni state adoperando per contrastare i rincari inviando una mail alla “Posta di informazioneoggi.it”



    Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

    Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


    1. Telegram - Gruppo

    2. Facebook - Gruppo