Pensioni anticipate, arriva la quota 104: i requisiti richiesti sono sconcertanti

Il tema pensioni anticipate tra i nodi da scogliere dal Governo: fra le ipotesi c’è Quota 104, ma come funziona e perché sarebbe “pesante”

Sono tante e diverse le sfide che il nuovo Esecutivo si trova a fronteggiare, e tra questi il sistema previdenziale e le pensioni anticipate: c’è anche l’ipotesi quota 104, ecco come funziona.

pensioni anticipate quota 104
Canva

Poche le risorse da mettere sulla previdenza nella legge di stabilità, per il nuovo Governo, e ciò dal momento che una buona fetta sarà destinato al contrasto degli aumenti energetici e del caro-bollette.

Rispetto alle pensioni anticipate, non mancano teorie, idee ed ipotesi, con molte misure su cui si sta decidendo per quello che potrà essere il pensionamento anticipato l’anno prossimo.

Occorre infatti tener presente che quota 102, così come Ape sociale e Opzione Donna giungono a scadenza a fine dicembre. Come spiega Proiezionidiborsa.it, al di là di quello che sarà l’intervento in tale settore, si dovrebbe trattare di una mini-riforma da parte del neo Esecutivo per il 2023.

Un po’ come avvenuto nel caso del Governo Draghi, il cui principale intervento in merito alla pensione ha riguardo il lasciar scadere il triennio sperimentale di Quota 102 e dar seguito a Quota 102 per 1anno.

La riforma strutturale previdenziale sembrerebbe essere rimandata al 2024. Ma ecco cosa potrebbe accadere e, circa Quota 104, di cosa si tratta.

Pensioni anticipate, conferme per Ape sociale e Opzione Donna?

Il tema pensione suscita sempre grande attenzione, così come la possibilità di poterci andare prima: al riguardo, come funziona il riscatto laurea, quanti anni servono e calcoli.

Tornando al punto, Proeizionidiborsa.it spiega che dovrebbe esservi la proroga per il prossimo anno di Ape Sociale e Opzione Donna.

Nel primo caso, al fine dell’uscita dal lavoro servono sessantatré anni di età, mentre con Opzione Donna con trentacinque anni di versamenti, le lav. dipendenti possono andarci a cinquantotto anni. Uno in più rispetto alle autonome.

In merito a Quota 102, la situazione appare complessa, dal momento che, si legge, sembrerebbe difficile vedere un rinnovo della stessa così come è. La Lega spinge per Quota 41 già dal 2023. Ma le problematiche riguardanti le risorse a disposizione fanno pensare che non potrà essere Quota 41 secca.

Pensioni anticipate 2023, come funziona Quota 104

E dunque, come detto, fra le ipotesi pensioni anticipate a partire dal 2023 spunta anche Quota 104. Si tratta di una sorta di Quota 41 che vede però la presenza di un vincolo anagrafico a sessantatré anni di età.

Questa, viene spiegato, sarebbe tra le misure dal minor costo per lo Stato. In particolar modo se confrontate ad altre di cui si discute in merito.

Si legge però che Quota 104 sarebbe pesante per i lavoratori dal momento che prevede un requisito contributivo assai alto. E ciò dal momento che la Quota 41 secca consentirebbe l’accesso alla pensione con 41 anni di contributi ma in assenza di vincoli anagrafici da rispettare.