Pensioni: aumenti da gennaio 2023, i pensionati tirano un sospiro di sollievo: lo dice il MEF

Una grande notizia per i pensionati che da gennaio 2023 riceveranno il cedolino delle pensioni più sostanzioso.

Infatti, il ministro dell’Economia e delle Finanze, Giancarlo Giorgetti, ha firmato il decreto di adeguamento delle pensioni.

pensioni
Canva

I pensionati potranno tirare un sospiro di sollievo perché si tratta di un aumento del 7,3% a partire dal primo mese del nuovo anno. Ecco i dettagli.

Pensioni: aumenti da gennaio 2023, i pensionati tirano un sospiro di sollievo

Mentre continua il dialogo tra sindacati e governo sulla prossima riforma delle pensioni una buona notizia arriva dal ministero dell’Economia e delle Finanze (MEF).

Infatti, un comunicato rende noto che il ministro ha firmato un decreto che adegua le pensioni sulla variazione dell’indice dei prezzi al consumo. Tale variazione è basata sui dati forniti dall’ISTAT il 3 novembre 2022.

Nel frattempo, si cercano le soluzioni sulle possibilità di anticipare la pensione per evitare il ritorno della legge Fornero. In realtà, il ministro del Lavoro, Marina Calderone, ospite nella trasmissione Porta a Porta avrebbe annunciato che il compito del governo sarà quello «lavorare sulle ipotesi esistenti».

Leggi anche “Opzione Donna e non solo: tutti i metodi per la pensione anticipata nel 2023

Quindi, sono molti i lavoratori si chiedono se la riforma delle pensioni ci sarà perché il tempo stringe e il ritorno della legge Fornero è sempre più vicina.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Insomma, è giunto il momento che il governo dia chiare e precise indicazioni a quei lavoratori che non vogliono perdere l’opportunità di uscire prima dal mondo del lavoro.