Truffa del pellet, ennesimo sito oscurato ⛔ ecco cos’è successo

La truffa del pellet ormai è un argomento noto e questa volta ad oscurare un sito online ci ha pensato la Polizia Postale: ecco cos’è successo

Da qualche tempo si sente parlare della truffa del pellet e, di recente, anche la Polizia Postale è intervenuta oscurando un sito online: ecco cos’è successo.

truffa del pellet
Canva

Il caro bolletta sta spingendo molti italiani a considerare metodi alternativi per riscaldarsi e dal momento che l’inverno è alle porte, in molti si stanno affrettando ad acquistare dispositivi e carburati ad un prezzo accessibile.

Tra i metodi alternativi per riscaldarsi vi è la stufa a pellet. Si è vero che da qualche mese il prezzo del pellet è aumentato, ma resta comunque maggiormente conveniente rispetto al gas, ad esempio.

Online sono davvero molti i siti che offrono prezzi stracciati per l’acquisto del pellet, ma bisogna fare molta attenzione perché la truffa è dietro l’angolo.

Truffa del pellet: sta volta interviene la Polizia Postale

Le truffe del pellet sono ormai note e risultano essere molte le segnalazioni che arrivano come accaduto anche in questo caso. Bisogna, infatti, fare molta attenzione quando si decide di acquistare online ed è necessario verificare bene che il sito non sia truffaldino.

Ritornando all’argomento cardine dell’articolo, la Polizia di Statoha sequestrato e oscurato“, un sito online risultato furfantesco.

Il sito in questione, che come riportato dalla pagina web commissariatodips.it era shoppingferrara.com, utilizzava la pagina web per vendere pellet a costi davvero competitivi ma l’attività in realtà risultava inesistente.

La Polizia Postale ha deciso di cominciare ad indagare dopo aver ricevuto una segnalazione da parte di un cittadino durante lo scorso settembre. Il cittadino in questione aveva spiegato di aver fatto un acquisto di pellet pari a cinquecento €, ma il combustibile non era mai stato recapitato.

Sul sito della Polizia Postale si legge che proprio la Postale, è riuscita a capire cosa stesse succedendo. Dopo una serie di indagini, è venuto fuori che le vittime di tale truffa sono state molteplici in diverse parti d’Italia.

La pagina web è stata messa offline ed è stata data esecuzione di provvedimento per oscurare la pagina. Tale esecuzione è stata data dal G.I.P. di Ferrara mentre la richiesta è arrivata dalla Procura del luogo. Al momento vi sono le indagini per capire chi c’è dietro a tale reato.

Truffa del pellet: come difendersi?

Come già detto in precedenza, le truffe online possono essere molteplici ed, in realtà, la Postale aveva già messo i cittadini al corrente durante la scorsa estate. Il consiglio, infatti, era quello di diffidare dei siti che vendono combustibili a prezzi troppo bassi rispetto alla media.

Come riportato dalla pagina web della Polizia Postale commissariatodips.itil caro bollette e soprattutto la paura che queste possano aumentare ulteriormente durante la stagione invernale, ha dato “ai cybercriminali” un’opportunità in più per approfittare dei cittadini che magari provano a pagare di meno sul carburante della propria stufa a pellet.

Di conseguenza, i soggetti interessati ad un acquisto vantaggioso di pellet si rivolgono a siti che poi risultano essere poco affidabili.

Esistono, però, alcuni metodi per capire se il sito dove si è deciso di acquistare risulta essere meritevole di fiducia oppure no. La prima cosa da fare è controllare la Partita Iva del commerciante mediante l’Agenzia delle Entrate.

Se il sito risulta essere truffaldino, magari, qualcun altro vi è incappato ed ha fatto una segnalazione oppure una recensione negativa. Di conseguenza è possibile controllare in rete le segnalazioni.

Alcuni siti hanno una sezione dedicata proprio alle recensioni, di conseguenza, potrebbe essere utile capire se tale sezione esiste e magari leggere cosa vi è scritto.

Infine, online vi sono alcuni siti come Trustpilot, dove sono riportate le recensioni degli utenti rispetto ai vari e-shop.

Raccontaci una truffa subita o se si ha il dubbio di vivere una situazione di raggiro o frode. Il team  si avvale di Esperti che potranno consigliare cosa fare per tutelarsi. Inviare una mail con i propri dubbi o quesiti qui: Segnalazione truffe.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, pensioni, bonus, invalidità - 104 e news