Benefici per disabili e caregivers: cambia tutto con il nuovo Governo

Quali sono le idee del nuovo Esecutivo per aiutare i disabili ed i loro caregivers? Ecco le proposte della neo Ministra alla Disabilità, Alessandra Locatelli.

Il programma elettorale del centrodestra prevedeva una serie di interventi in ausilio delle persone disabili.

disabili
Foto Canva

Il nuovo Governo è ufficialmente all’opera da qualche giorno. Sul fronte disabilità, la Ministra Alessandra Locatelli, che vanta una certa esperienza in tale campo, ha sottolineato l’attuazione di riforme in aiuto dei più deboli.

Scopriamo, dunque, quali sono le sue intenzioni e se saranno in linea con i punti del programma elettorale della coalizione di centrodestra.

Consulta anche il seguente articolo: “Conoscete la Legge 162 per i disabili? Potrebbe sollevare da molti pensieri“.

Aiuti ai disabili: gli obiettivi della Ministra Locatelli

Il Ministero della Disabilità è stato assegnato ad una donna: Alessandra Locatelli. La deputata della Lega, almeno sulla carta, sembra possedere una certa competenza. Ha, infatti, ricoperto il ruolo di Ministra per la Famiglia e le Disabilità nel Governo Conte e dal 2021 è Assessore della Regione Lombardia con delega alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità. Ha svariate esperienze lavorative nel settore dell’assistenza e della cura delle persone disabili ed è anche stata volontaria in Africa e volontaria del soccorso.

Alle elezioni amministrative del 2017, è stata eletta nel Consiglio Comunale di Como e ha ricoperto la carica di assessore e, poi, di vicesindaco. Nel 2018, inoltre, è stata membro della XII Commissione Affari sociali e Sanità. Giorgia Meloni, dunque, ha deciso di affidare ad Alessandra Locatelli il difficile compito di incentivare e promuovere gli aiuti ai disabili e alle loro famiglie.

Subito dopo la nomina, la Ministra Locatelli ha rilasciato delle dichiarazioni, evidenziando quali agevolazioni verranno predisposte nei confronti delle persone affette da disabilità e dei caregivers. A tal riguardo, ha sottolineato che il riconoscimento dell’importanza del ruolo dei caregivers sarà uno dei punti principali del suo programma.

Ha, inoltre, specificato che enorme importanza rivestiranno le associazioni e gli enti del terzo settore che si occupano di assistenza e sostegno e che lavorerà per l’approvazione della Legge delega sulla disabilità e della Legge delega sulla non autosufficienza. Si tratta di provvedimenti indispensabili per assicurare ai disabili una vita dignitosa, adeguata formazione, lavoro ed inclusione.

Al centro di questo Governo c’è la famiglia: faremo di tutto affinché i disabili e le loro famiglie siano al centro dell’azione dell’Esecutivo”, ha dichiarato la Locatelli.

I punti del programma elettorale del centrodestra

Rispetto agli anni passati, l’ultima campagna elettorale ha mostrano una particolare sensibilità alle problematiche affrontate dai disabili. La maggior parte dei partiti, ad esempio, aveva promesso un incremento delle pensioni di invalidità.

Per quanto riguarda la coalizione di centrodestra, durante la campagna elettorale, i leader politici dello schieramento avevano insistito sulle seguenti riforme:

  • aumento dei Livelli essenziali di assistenza (Lea);
  • inclusione lavorativa, tramite la predisposizione di sistemi di decontribuzione per il lavoro dei disabili;
  • aumento degli assegni di invalidità;
  • rafforzamento delle politiche tese alla presa in carico delle persone con disabilità, attraverso l’innalzamento delle relative risorse;
  • potenziamento del sistema scolastico e dello sport per tutti.

Non ci sono, invece, informazioni certe su un possibile aumento delle pensioni, dunque bisognerà attendere le prossime mosse dell’Esecutivo.

Insieme a questi obiettivi, la Ministra alla Disabilità, Alessandra Locatelli, è intenzionata all’introduzione della Legge delega sull’autosufficienza. Nel dettaglio, il provvedimento stabilisce i tipi di intervento da approvare per revisionare il sistema dell’indennità di accompagnamento  e per:

  • prevenire l’isolamento e la marginalizzazione;
  • riformulare, accrescere e potenziare i vari strumenti di assistenza sociale, sanitaria e sociosanitaria;
  • favorire riforme di sanità preventiva a domicilio;
  • sviluppare misure per la solidarietà e la coesione tra generazioni.

In questo approfondimento è stata esaminata nel dettaglio la figura della Ministra Locatelli: “Alessandra Locatelli, ministra della disabilità, sprezzante alle differenze…

Benefici per disabili e caregiver: cosa prevede il Decreto Aiuti- quater

Il primo provvedimento che il nuovo Esecutivo dovrebbe varare, ossia il nuovo Decreto Aiuti- quater, stabilirà anche dei benefici per i disabili e i loro caregivers. Giorgia Meloni ha annunciato che il Decreto sarà approvato a breve e che, nella programmazione, un ruolo fondamentale spetta proprio alla Ministra Locatelli.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Il Decreto Aiuti- quater dovrebbe prevedere dei sussidi per contrastare il caro vita e l’aumento vertiginoso delle bollette, così come è stato anche per i Decreti precedenti. In particolare, si parla di nuovi contributi economici per le famiglie e le imprese, della proroga del taglio delle accise e dell’erogazione del nuovo Bonus 150 euro anche ai disabili. Non bisogna far altro che attendere ed scoprire se il nuovo Governo sarà in grado di mantenere le promesse fatte in campagna elettorale.