Consumi, pagati per non usare elettrodomestici? Dove e di che si tratta

Pagati per risparmiare non usando gli elettrodomestici? Tema consumi, ecco di cosa si tratta e dove: i dettagli in merito

Tema importante quello dei consumi, in un periodo complesso tra aumenti dei prezzi e caro bollette: nel Regno Unito, c’è un aspetto legato al pagamento agli utenti che non usano gli elettrodomestici: i dettagli a seguire.

consumi
Canva

Da parte della National Grid vi è stato l’avviso ai cittadini britannici riguardo i blackout invernali, qualora non riuscisse ad importare abbastanza gas naturale ed elettrici. A spiegarlo nel relativo approfondimento è Scenarieconomici.it, che menziona il Daily Mail. 

Al riguardo si legge che stando a quest’ultimo, vi è stato lo sviluppo da parte dell’operatore di rete di un nuovo schema. Il fine è di poter prevenire lo scenario temuto.

Ovverosia, quello dell’interruzione della corrente. In merito, proposta alle famiglie in possesso di contatori intelligenti di poter spegnere gli elettrodomestici nei periodi di richiesta massima.

Si legge che il programma di National Grid prevede il pagamento alle famiglie sino a venti sterline/giorno, all’incirca ventiquattro €, qualora non impiegassero elettrodomestici con alta intensità energetica.

Si pensi ad esempio al forno, stufa elettrica, lavatrice, asciugatrice e anche console per videogiochi, tra le ore sedici e le diciannove, oppure dalle quattordici alle ventuno. Nei prossimi 5mesi.

Menzionando il Daily Mail, viene riportato che verrà consigliato di impiegare tali elettrodomestici al di fuori di tali periodi temporali. In questo modo i tecnici possono aver modo di misurare il quantitativo di energia risparmiata sulla rete nei momenti di maggior traffico.

Qualora l’intero sconto di tre sterline per kWh fosse trasferito ai cittadini da parte dei fornitori, ciò potrebbe significare uno sconto tot., nei 5mesi, all’incirca di duecento quaranta sterline in bolletta.

Consumi, pagati per risparmiare non usando gli elettrodomestici? Nel Regno Uniti, altri dettagli

Non mancano le curiosità e gli spunti in ottica inverno e riscaldamento, e si pensi agli scaldamani elettrici: come funzionano, il costo, la durata e altri aspetti da sapere.

Altro aspetto interessante riguardo proprio gli elettrodomestici si lega al consumo di energia da spenti: ecco cosa bisogna sapere.

Tornando al tema in oggetto, l’operatore di rete – si legge – auspica che il servizio di flessibilità inerente la domanda consenta un risparmio (nel corso delle ore di picco di richiesta) di 2GW di elettricità. Equivalente ad alimentare un milione di abitazioni.

Così da evitare uno squilibrio tra la richiesta e l’offerta che di conseguenza potrebbe poi causare il razionamento energetico.

Al riguardo si legge che tale programma è basato sul fatto che l’utenza sia in possesso di un contatore intelligente. Uno strumento in grado di trasmettere in modo automatico il consumo energetico al fornitore, si legge su Scenarieconomici.it che menziona il Daily Mail.

Raccontateci come risparmiate sulla bolletta

Come risparmiare sulle bollette? InformazioneOggi da voce alle imprese, ai professionisti e alle famiglie che vivono costantemente lo shock energetico. La vostra voce è importante, raccontateci quali soluzioni state adoperando per contrastare i rincari inviando una mail alla “Posta di informazioneoggi.it

Impostazioni privacy