Pannelli fotovoltaici o solari: è questa la scelta migliore per la casa

Di recente si sente spesso parlare di pannelli fotovoltaici e solari, ma qual è la differenza tra i due? Tutto quello che c’è da sapere in merito

Ormai, negli ultimi tempi, si sente spesso parlare di energia alternativa o green ed altrettanto sovente si parla di pannelli fotovoltaici e solari, ma qual è la differenza? Ecco cosa c’è da sapere in merito.

Pannelli fotovoltaici solari
Canva

Come in moltissimi sicuramente già sapranno, i pannelli solari sono in grado di utilizzare i raggi del sole per generare elettricità oppure calore. Vi sono però due tipologie e cioè quelli solari oppure fotovoltaici, questa due hanno sia similitudini che differenze.

Quando si parla di pannelli solari ci si riesce, in generale, al fatto che questi pannelli possono mutare l’energia solare in energia da usare per l’elettricità o altro.

Chiaramente, l’energia che si ottiene cambia in base ai pannelli usati. In particolare, è possibile fare una distinzione tra pannelli solari termici che, come dice la parola stessa, generano calore e quelli solari fotovoltaici che producono energia.

Vi sono anche alcune tipologie che combinano le caratteristiche di entrambi i pannelli. Tuttavia, il meccanismo è il medesimo ed anche i vantaggi: cioè risparmiare in bolletta e salvaguardare l’ambiente.

Pannelli fotovoltaici o solari?

Come già detto in precedenza, l’importante differenza tra i pannelli fotovoltaici e solari riguarda la modalità con cui mutano i raggi solari in energia per l’uomo. In particolare, i primi producono energia elettrice e i secondi calore.

Di conseguenza, uno è utile per riscaldare l’acqua di casa e per termosifoni, mentre l’altro viene utilizzato per l’elettricità.

In realtà, anche il montaggio varia. Infatti, i termici sono usati per ridurre i costi domestici mentre i fotovoltaici lo sono, spesso, per gli edifici oppure in fabbrica.

Vi è anche un’altra cosa da considerare e cioè che pannelli i termici sono usati in aree in cui vi è più possibilità catturare luce solare. Gli altri, invece, si impiegano dove la luce del sole è più rara nel corso del tempo a causa delle condizioni meteo più ‘ballerine’.

Il fotovoltaico riesce a catturare tutto lo spettro di luce visibile anche se le condizioni meteo sono sfavorevoli.

Quale scegliere tra i due?

Esiste anche la possibilità di installare i pannelli fotovoltaici sul proprio balcone ed il risparmio in bolletta può risultare davvero considerevole: ecco cosa c’è da sapere in merito.

Ritornando al discorso iniziale, ma quale dei due è meglio scegliere? Di recente, secondo quanto riportato dal sito ‘informazioneambiente.it‘, si spinge per utilizzare la soluzione ibrida in quanto consente la fornitura, anche se in parte, di energia nel corso dell’intero anno ed il risparmio è fisso.

Ovviamente, utilizzando la soluzione ibrida non c’è bisogno di scegliere tra le due tipologie.

Raccontaci cosa fai per risparmiare sulle bollette

Come risparmiare sulle bollette? InformazioneOggi da voce alle imprese, ai professionisti e alle famiglie che vivono costantemente lo shock energetico. La vostra voce è importante, raccontateci quali soluzioni state adoperando per contrastare i rincari inviando una mail alla “Posta di informazioneoggi.it